Cosa vedere a Praga in 3 giorni

Cosa vedere a Praga in 3 giorni

Cosa vedere a Praga in 3 giorni

Vi chiederete: visitare Praga in 3 giorni è possibile?

Praga, la città magica con il suo orologio astronomico, città esoterica, ricca di leggende e storie di maghi e alchimisti; assieme a Torino e Lione fa parte del triangolo esoterico di magia bianca.

Siamo stati varie volte in questa magica città e molte altre volte ci vorremmo tornare, perché trascorrere tre giorni a Praga è come vivere in un’altra dimensione dove storia e leggenda si mischiano creando un’atmosfera surreale.

Ma ora passiamo alle cose più pratiche e utili e pensiamo al nostro tour: cosa visitare a Praga in 3 giorni.

Ma prima vi voglio consigliare la lettura del nostro articolo: Come arrivare al centro città dall’aeroporto di Praga.

Ecco le cose da vedere a Praga in 3 giorni :

Praga è una città ricchissima di storia, monumenti, attrazioni, musei, chiese, negozi di ogni genere, quindi capirete che 3 giorni a Praga sono veramente il tempo minimo necessario.

Quindi munitevi di scarpe da ginnastica, macchina fotografica e partiamo:

Stare Mesto

Probabilmente è il quartiere più visitato dai turisti grazie ai numerosi locali e negozi presenti, ma anche molto frequentato dai giovani praghesi per la vita notturna.

Qui sorge una delle piazze più belle d’Europa Piazza Vecchia, da dove si diramano un’infinità di stradine una più particolare dell’altra.

Chiesa di Santa Maria di Tyn

Sulla piazza affaccia appunto questa grande chiesa, la seconda chiesa più grande della città, che con la sua illuminazione notturna diventa meta imperdibile per gli appassionati di foto.

Facilissima da individuare, ma non molto entrare al suo interno; infatti guardando la sua facciata non noterete un ingresso, che si nasconde sotto i portici con le sembianze di un portone di una normale palazzina.

L’orologio Astronomico

Immancabile nel nostro tour “cosa visitare a Praga in tre giorni” l’elemento più esoterico della città.

Camminando per le viuzze della città, magari mentre stai andando a vedere lo spettacolo delle statue dell’Orologio Astronomico, ancora oggi si dice si possa incontrare maghi e alchimisti.
Situato presso il municipio della capitale Ceca, l’orologio astronomico è forse l’attrazione più conosciuta di Praga e simbolo della sua storia esoterica.
Ad ogni ora del giorno dalle 9 alle 23 una folla attende sotto di esso i rintocchi e l’inizio dello spettacolo delle famose statue.

Costruito dal mastro orologiaio Hanus, si dice fosse molto geloso della sua opera tanto da non voler rivelare a nessuno i segreti del suo orologio.
Una oscura leggenda narra che alcuni consiglieri comunali dell’epoca, vedendo l’unicità del lavoro del maestro che aveva reso Praga unica al mondo e per la paura che l’orologio potesse essere costruito anche in altre città, facendo il primato a Praga, decisero di commissionare dei malviventi perché mettessero a tacere per sempre il genio.
La leggenda vuole che in punto di morte riuscì a raggiungere il cuore della sua creazione bloccando i meccanismi, lanciando poi una maledizione su chiunque tentasse si farlo ripartire. Infatti sembra che chiunque tentasse di  far ripartire gli ingranaggi diventasse pazzo o peggio ancora moriva.

Piccola curiosità

Una curiosità: questa meraviglia dell’architettura medievale é stata usata come modello per creare la torre dell’orologio nel celebre film: Harry Potter e il prigioniero di Azkaban.

Torre del municipio

Prendete l’ascensore e salite sulla cima della torre; avrete una splendida vista sulla città e potrete vedere da vicino gli ingranaggi dell’orologio astronomico.

Clementinum

E’ uno dei più grandi complessi architettonici d’Europa e con una visita guidata potrete accedere alla Torre Astronomica, il Salone del Meridiano, la sala della Biblioteca Barocca e la Cappella degli Specchi.

 

Ponte Carlo

Il nostro tour “cosa vedere a Praga in tre giorni ” prosegue verso i simbolo indiscusso della città, si contraddistingue per le sue torri posizionate alle due estremità.

Se vi recate a Praga, noterete che in ogni stagione dell’anno un fiume di gente prende di mira il Ponte Carlo per foto e video, immortalando la vista magnifica a 360 gradi della città e le statue  che lo hanno reso celebre.
La cosa che più caratterizza questo antico ponte è la presenza in ogni stagione di artisti di strada, dai musicisti e dai venditori di “souvenir”.

Mala Strana

Un gioiello all’interno della città, con piazzette e palazzine curati nei minimi particolari, dove si ha la sensazione che il tempo si sia fermato.

Alzando gli occhi si potrà notare il magnifico castello che sovrasta il quartiere.

Collina di Petrin

Alle spalle di Praga, la collina degli innamorati veglia sulla città. Qua è possibile fare una passeggiata lontano dal frastuono cittadino, immersi in un angolo di natura.

Qua potrete visitare l’osservatorio Petrin che è una riproduzione in scala ridotta della torre Eiffel.

Adiacente all’osservatorio, potere vistare il Labirinto degli specchi, padiglione realizzato in occasione della Mostra del Giubileo di Praga del 1981.

Via Nerudova

La via più bella e pittoresca della città che porta fino al Castello.

Durante la passeggiata potrete ammirare l’essenza storica di questa città.

Andate ai civici 2, 4, 27, 28, 41 e 45 e ammirate quello che rimane delle antiche insegne utilizzate per contraddistinguere le palazzine in epoche remote.

Castello di Praga

Questa imponente struttura che sovrasta la città, è certamente una delle attrazioni più visitate e conosciute della capitale Ceca.

Al suo interno potrete visitare ambienti medievali, acquistare souvenir, visitare il famoso “vicolo d’oro” e se siete appassionati del natale potrete visitare il bellissimo negozio a tema natalizio dove potrete trovare addobbi di ogni genere.

Distretto Ebraico Josefov

Il Ghetto ebraico: teatro di brutali vicende di soprusi , fino ad arrivare agli anni del nazismo con le sue violente deportazioni, è oggi sede di numerosi musei ebraici, sinagoghe, fino ad arrivare all’antico cimitero ebraico.
Molto famosa è la leggenda che aleggia in questo quartiere, quella del rabbino Loew e il suo leggendario Golem, che si dice vaghi ancora tra i vicoli del quartiere.

Cimitero Ebraico

E’ uno dei cimiteri ebraici più vecchi al mondo, infatti la sua costruzione risale al XV secolo.

E’ uno dei luoghi più significativi del quartiere ebraico e al suo interno sono sepolti personaggi di spessore della comunità, come il Rabbino Loew.

All’interno potrete osservare circa 12000 mila lapidi tutte vicinissime tra loro quasi da sembrare ammassate.

All’ingresso vengono consegnati i Kippah, i tradizionali copricapo indossati dagli uomini; per rispetto consigliamo di indossarlo durante la visita del cimitero.

Sinagoga Vecchio Nuova

La principale sinagoga della città e una delle più antiche d’Europa.

L’edifico risale al 1270 ed è miracolosamente sopravvissuto a incendi, alluvioni, tanto che leggenda vuole che durante gli incendi del ghetto, gli angeli siano intervenuti a sua protezione.

Tour notturno Praga esoterica

Abbiamo deciso di aggiungere al nostro tour “Praga cosa vedere in 3 giorni “ questa piccola chicca: scopri miti e leggende di Praga con un tour a piedi; addentrati in alcuni dei vicoli più misteriosi della città e ascolta storie e leggende che l’avvolgono.

Scopri il mistero che si cela dietro allo scheletro dell’Orologio Astronomico e molto altro…

 

Speculum Alchemiae Museum

Entra in un vero e proprio laboratorio nascosto di un alchimista… non vogliamo svelarvi troppo, ma sicuramente rimarrete a bocca aperta!

Nove Mesto

E’ il quartiere moderno della città dove potrete fare shopping in lussuosi negozi, nel centro commerciale Palladium e passeggiare tra locali e bar.

Palazzo Danzante

Adagiato sulle rive della Moldava, uno strano palazzo attrarrà la vostra attenzione; il palazzo danzante, opera di Frank O. Gehry che sembra sfidare le leggi della fisica.

 

Il nostro articolo ” Praga cosa vedere in tre giorni “ termica qua.

Fateci sapere se vi è stato utile  😀  😉

Soggiornerete a Praga 3 giorni? Stai cercando il tuo hotel a Praga ? Dai un’occhiata alla mappa interattiva di Booking qua sotto  😉



Booking.com

 

 

Filippo di Ippo e Dixon

Leave a reply