10 LUOGHI MENO TURISTICI DA NON PERDERSI IN INDIA

10 luoghi meno turistici da non perdersi in India

10 luoghi meno battuti dai turisti da non perdersi durante un viaggio in India

In India tutti i luoghi che visiti godono di un fascino immenso, sia quelli più turistici che quelli meno battuti dal turismo. Oggi vi vogliamo parlare proprio di questi ultimi, se anche voi, come noi, amate vedere anche cose meno consuete, continuate a leggere!

Regione Kutch del Gujarat

Great Rann of Kutchè

La vasta regione Kutch del Gujarat è stata descritta come il selvaggio west dell’India. La gran parte di queste terre è ricoperta zone umide stagionali, come il  Great Rann of Kutchè, dove troverete il famoso deserto salato, oppure il Little Rann of Kutch, famoso per il suo parco dove avvistare l’asino selvatico. Anche i villaggi rurali e artigianali di questa ragione valgono la visita.

Spiti in Himachal Pradesh

Spiti in Himachal Pradesh

Se pensi ad un deserto ad alta quota indiano, sicuramente ti verrà in mente la città di Leh in Ladakh, ma non lontano da questa regione, troverai Spiti, al confine con il Ladakh a Nord, Tibet ad Est. Questo luogo si trova a circa 3800 metri d’altitudine. Il paesaggio è fantastico, un luogo montano rigido, desertico con piccoli villaggi e monasteri incorniciato tra le altissime vette innevate.

Majuli in Assam

Forse non lo sai, ma in India c’è la più grande isola fluviale abitata del mondo, stiamo parlando di Majuli. Questa particolare isola si trova nell’imponente fiume Brahmaputra in Assam. Qui potrai rilassarti facendo lunghe corse in bicicletta, fare birdwatching e visitare mistici monasteri neo-vaishnaviti indù. Ogni anno sull’isola si tiene il Majuli Ras Mahotsav, un festival che a metà Novembre di ogni anno celebra la vita di Lord Krishna con spettacoli teatrali, danze popolari, burattini, maschere, canzoni e danze.

Kannur in Kerala

Kannur

Nella regione del Kerala, a Nord, si trova la piccola città di Kannur. Questa città indiana è nota per le sue spiagge appartate, i misteriosi riti mascherati di possessione di spiriti e la tessitura con telai manuali. La stagione migliore va da ottobre a maggio.  Il distretto di Kannur ospita anche la spiaggia di Muzhappilangad, che potrai letteralmente attraversare con la macchina, poichè una strada (di sabbia) la attraversa.

Maheshwar nel Madhya Pradesh

Maheshwar

Se hai paura che la più rinomata Varanasi sia troppo caotica, affollata e turistica, Maheshwar è sicuramente un’alternativa più rilassante. Questa piccola città santa viene spesso definita come la Varanasi dell’India centrale e si trova lungo il fiume Narmada ed è dedicata a Lord Shiva. Passeggia lungo i ghat (gli accessi fatti a scale, che arrivano fino all’acqua sacra) e fai un giro in barca al tramonto lungo il fiume e fino al tempio di Baneshwar. Maheshwar è famosa anche per la tessitura.

Osian in Rajasthan

Osian in Rajasthan

Osian, situato a circa un’ora e mezza a nord di Jodhpur sulla strada per Bikaner, viene spesso chiamato “Khajuraho del Rajasthan” per i suoi templi finemente scolpiti. Esse risalgono all’ottavo e all’undicesimo secolo e la città era un importante centro commerciale durante questo periodo. La posizione del deserto del Thar di Osian significa anche che da qui puoi fare safari in cammello attraverso le dune di sabbia.

Mangrovie Pichavaram nel Tamil Nadu

Pichavaram

Lo sapevi a Pichavaram c’è una delle foreste di mangrovie più grandi del mondo? Adesso lo sai! Questo luogo è davvero affascinante e assolutamente fuori dai circuiti turistici. Questa foresta copre una superficie di circa 1200 ettari e ha più di 4000 canali di diverse dimensioni che possono essere percorsi in barca.

Invece di Manali: Kalap in Uttarakhand

Himachal Pradesh

Manali nell’Himachal Pradesh attira molti avventurieri, che vengono a godersi i sentieri di trekking del villaggio circostante. Tuttavia, per andare dove sono già stati pochi i turisti, dirigiti a Kalap, a 7.500 piedi sul livello del mare nella regione superiore del Garhwal, nel nord Uttarakhand. Questo piccolo villaggio non è accessibile su strada o su rotaia (dovrai fare trekking e vengono forniti facchini e muli). Nel 2013 è stato avviato un progetto turistico responsabile per aiutare gli abitanti del villaggio a generare un reddito. Puoi stare con loro e sperimentare il loro stile di vita, nonché trascorrere del tempo in un ambiente incontaminato.

Champaner-Pavagadh nel Gujarat

Champaner-Pavagadh

L’abbandonata  capitale Mughal del 1500 Fatehpur Sikri, vicino ad Agra, è invasa da turisti e persone che cercheranno di vendervi qualcosa. Una capitale meno conosciuta, anche se è stata capitale per molto meno tempo, ma anch’essa patrimonio mondiale dell’UNESCO è Champaner-Pavagadh, situata a circa 145 chilometri a sud-est di Ahmedabad. In particolare, è l’unica città pre-Mughal islamica inalterata e completa in India. I suoi tesori storici, risalenti all’VIII e al XIV secolo, comprendono una fortezza collinare, palazzi, luoghi di culto (Jama Masjid è una delle moschee più spettacolari del Gujarat), aree residenziali, bacini e pozzi.

Le spiagge del Maharashtra

Maharashtra

Oltre il confine nel Maharashtra, la costa di Konkan offre bellissime spiagge, tra le più incontaminate del paese, che non hanno niente da invidiare a Goa. Essendo fuori dai circuiti turistici, qui troverete poco sviluppo commerciale. Per gli amanti dei viaggi in moto la costa di Konkan è un percorso fantastico.

Potresti essere interessato anche:

Viaggio in India: consigli e riflessioni prima di partire

India cosa visitare: Le 10 cose +1 da fare assolutamente

Tempio dei Topi, Deshnoke

Taj Mahal: una delle 7 meraviglie del mondo

Tempio di Ranakpur nell’India occidentale

Forte Rosso di Agra: tour nel nord dell’India

Deserto Thar: Suryagarh Palace location da 1000 e una notte


Letture consigliate:

Guida India del Nord

Guida dell’India

Guida India del Sud

Lonely Planet Rajasthan, Delhi & Agra


Leave a reply