8 migliori pozzi a gradini dell'India

8 migliori pozzi a gradini dell’India

8 migliori pozzi a gradini dell’India: guida ai pozzi con gradini più belli e imperdibili dell’India

I pozzi che troviamo in India, rappresentano uno degli elementi, sia a livello storico che architettonico, più importanti del paese. Purtroppo non si sa molto su queste bizzarre e affascinanti edificazioni, ma si pensa che siano stati costruiti intorno al 1200. La loro funzione era quella ovviamente di pozzo, quindi fornire acqua, ma servivano anche a creare ombra e quasi sempre venivano utilizzati come templi. Con il tempo sono diventati anche zone di sosta durante i cammini.

Quasi tutte questi pozzi a gradini (o step wells) li potrete trovare nelle regioni più calde, come il Rajasthan e il Gujarat. Sembra che nell’antichità questi pozzi fossero a migliaia, ma una volta arrivata l’età moderna con gli impianti idrici, molti di essi siano andati distrutti.

Quando vi troverete di fronte a questi pozzi a gradini rimarrete strabiliati, sono opere architettoniche e ingegneristiche stupefacenti. Tutti i vari Baori sono differenti, sia per forma che per ingressi e templi.

Nonostante la loro magnificenza, la maggior parte dei pozzi sono tenuti in pessime condizioni, ma questo non vi fermerà dal visitarne almeno uno!

Se volete sapere quali sono i 10 migliori pozzi a gradini dell’India, continuate a leggere.

Pozzi a gradini del Rajasthan

Chand Baori, Abhaneri, Rajasthan

Iniziamo dal pozzo che abbiamo visitato e di cui ci siamo innamorati! Il Chand Baori è un pozzo fuori le rotte turistiche, chiamato anche pozzo della Luna ed è il più profondo dell’India con i suoi 30 metri di profondità, 3500 gradini e 13 livelli.

Questo pozzo a pianta quadrata fu costruito tra 700 e il 900 dal re Chanda della dinastia Nikumbh di Rajputs.

Il pozzo presenta una serie di padiglioni reali, con sale di riposo per il re e la regina, uno sopra l’altro sul lato nord. Sono circondati da gradini a zigzag sugli altri tre lati. C’è anche un tempio parzialmente distrutto, dedicato a Harshat Mata (la dea della felicità).

Se sei un appassionato di film, potresti riconoscere bene il passaggio del film di Batman The Dark Knight Rises.

A Settembre di ogni anno si svolge un festival di due giorni ad Abhaneri, sullo sfondo suggestivo di Chand Baori, per promuovere il turismo rurale. È caratterizzato da spettacoli culturali di vari stati dell’India, canti e balli del Rajasthan, spettacoli di marionette, gite in carrozza con cammelli e un centro fieristico.

  • Come arrivarci : Il pozzo si trova nel villaggio di Abhaneri, nel distretto di Dausa, nel Rajasthan, tra Agra e Jaipur sulla Jaipur-Agra Road. È meglio visitarlo durante lo spostamento da Agra a Jaipur (o viceversa), poiché nella zona non ci sono alloggi
  • Ingresso: L’ingresso a questo pozzo a gradini Chand Baori è gratuito, anche se all’ingresso vi chiederanno una piccola offerta.

Toorji ka Jhalra, Jodhpur, Rajasthan

Toorji ka Jhalra è situato nel cuore della Città Vecchia di Jodhpur, non distante dalla piazza della torre dell’orologio Ghanta Ghar . Questo pozzo in arenaria fu costruito all’inizio del 1700dalla moglie del Maharaja Abhay Singh, purtroppo è stato trascurato (sommerso e riempito di immondizia) fino a poco tempo fa, quando è stato ripreso come parte del Progetto di rigenerazione urbana.

  • Come arrivare : Toorji ka Jhalra si trova a circa 10 minuti a piedi a sud del Forte Mehrangarh a Jodhpur, attraverso Fort Entrance Road.
  • Ingresso: L’ingresso al pozzo a gradini Toorji ka Jhalra è gratuito.

Panna Meena ka Kund, Amber, Rajasthan

Questo pozzo è tra i meno conosciuti, solitamente i turisti dopo aver visitato il vicino Amber Fort, non fanno tappa in questo pozzo a gradini. Vi consigliamo di andare a visitarlo, se non siete riusciti ad andare ad Abhaneri al Chand Baori, l’architettura è simile, seppur più contenuta.

Sulla storia del pozzo non ci sono molte informazioni, però sembra che abbia circa 500 anni.

  • Come arrivare : segui Amer Road sul retro dell’Amber Fort. Si trova vicino al Museo Anokhi vicino alla Porta di Kheri.
  • Ingresso: L’ingresso al pozzo a gradini Panna Meena ka Kund è gratuito.

Pozzo Nahargarh, Jaipur, Rajasthan

Il forte Nahargarh di Jaipur ha due pozzi: uno all’interno del forte e l’altro all’esterno. A differenza degli altri pozzi che sono simmetrici, questo pozzo a gradini segue l’andamento del terreno, creando linee sinuose.

  • Come arrivare : Nahargarh si trova a nord del centro di Jaipur. Può essere raggiunto con un ripido trekking di mezz’ora direttamente su per la collina in fondo a Nahargarh Road.
  • Ingresso: L’ingresso al pozzo a gradini (e al forte) Nahargarh è di 50 rupie per gli indiani e 200 rupie per gli stranieri.

Pozzi a gradini a Delhi

Agrasen ki Baoli, Delhi

Agrasen ki Baoli è il pozzo a gradini più famoso di Delhi, è particolare poiché è tra grattacieli e nascosto nel cuore improbabile della città vicino a Connaught Place. Qui si ritrovano soprattutto gli studenti del college oltre a pipistrelli e piccioni (cosa usuale in India!).

Questo pozzo è a pianta rettangolare ed è lungo be 60 metri, ma non ci sono informazioni certe sulla sua costruzione, sembra sia stato costruito dal re Agrasen durante il periodo di Mahabharata e poi ricostruito nel 14° secolo dalla comunità di Agrawal, che sono i discendenti del re. Negli ultimi anni sono stati anche intrapresi lavori di restauro.

Ci sono oltre 100 scalini, che una volta erano sommersi dall’acqua, mentre adesso è completamente secco e puoi arrivare fino al punto più profondo.

  • Come arrivare : il pozzo si trova fuori Hailey Road, vicino a Kasturba Gandhi Marg. La stazione della metropolitana più vicina è Barahkhamba Road sulla Blue Line.
  • Ingresso: L’ingresso al pozzo a gradini Agrasen ki Baoli è gratuito.

Pozzi a gradini del Gujarat

Rani ki Vav, Patan, Gujarat

Rani ki Vav, detto anche pozzo della Regina, è probabilmente il pozzo più maestoso dell’India, è inserito tra i patrimoni UNESCO, ed è stato scoperto solo recentemente, infatti fino alla fine degli anni ’80 il pozzo è rimasto sommerso dal fiume Saraswati.

La costruzione di questo pozzo a gradini risale all’XI secolo, durante il regno della dinastia Solanki, fu costruito in memoria del sovrano dalla moglie vedova.

Ci sono più di 500 sculture principali e 1.000 secondarie sui pannelli del pozzo, che è stato progettato come un tempio invertito. Molto belle sono le gallerie dedicate a Lord Vishnu, contenenti centinaia di intricate figurine raffiguranti i suoi 10 avatar.

Dice ci sia anche un passaggio segreto, una via di fuga per la famiglia reale al livello inferiore del pozzo, che si collega al Tempio del Sole a Modhera.

  • Come arrivare : Rani ki Vav è una delle principali attrazioni del Gujarat. Si trova a Patan, nel nord del Gujarat, a circa 130 chilometri da Ahmedabad.
  • Biglietto d’ingresso: 15 rupie per gli indiani, 200 rupie per gli stranieri.

Pozzo Adalaj (Step Well), Gujarat

Questo elegante pozzo è composto da 5 piani, si trova ad Adalaj, vicino alla città di Ahmedabad. La sua costruzione risale alla fine del 1400, quando i musulmani fondarono la loro prima capitale indiana.

Si dice che il Re Rana Veer Singh iniziò a costruire il pozzo per la moglie nel 1498, ma fu ucciso in guerra dal Re Begda e il pozzo rimase a metà. Successivamente Begda convinse la moglie vedova di Rana Veer Singh a sposarlo promettendogli che avrebbe terminato il pozzo, così il nuovo marito fece, ma una volta terminato lei si suicidò nel pozzo.

In questo pozzo potrete vedere l’architettura indo-islamica che fonde motivi floreali islamici con divinità indù. Le pareti sono decorate con sculture di elefanti, scene mitologiche, donne che svolgono le faccende quotidiane, ballerini e musicisti. I punti salienti sono l’Ami Khumbor (vaso contenente l’acqua della vita) e il Kalp Vriksha (albero della vita), realizzato con una sola lastra di pietra.

  • Come arrivare : il pozzo si trova 18 chilometri a nord di Ahmedabad, nel distretto di Gandhinagar, nel Gujarat.
  • Ingresso: L’ingresso al pozzo a gradini Adalaj è gratuito.

Pozzo Dada Hari , Ahmedabad, Gujarat

Il pozzo Dada Hari è simile nella struttura al pozzo Adalaj. Fu completato ad Ahmedabad un anno dopo, nel 1500, dal supervisore dell’harem di Muhammad Begda Sultan Bai Harir (localmente noto come Dada Hari).

La scala a chiocciola del pozzo conduce giù per sette livelli, oltre colonne e archi decorati. Sono ancora visibili sia le iscrizioni sanscrite che arabe incise sulle pareti.

Se volete visitarlo fatelo nella tarda mattinata, quando la luce splende illumina tutto il pozzo.

  • Come arrivare : il pozzo si trova sul lato orientale della città vecchia di Ahmedabad ad Asarva, un po ‘a sud-ovest del lago Asarva. Non è molto visitato, per questo prendi un tuk tuk per arrivarci e digli di aspettarti per riportarti in città.
  • Ingresso: L’ingresso al pozzo a gradini Dada Hari è gratuito.

Potresti essere interessato anche:

10 luoghi meno turistici da non perdersi in India

Viaggio in India: consigli e riflessioni prima di partire

India cosa visitare: Le 10 cose +1 da fare assolutamente

Tempio dei Topi, Deshnoke

Taj Mahal: una delle 7 meraviglie del mondo

Tempio di Ranakpur nell’India occidentale

Forte Rosso di Agra: tour nel nord dell’India


Letture consigliate:

Guida India del Nord

Guida dell’India

Guida India del Sud

Lonely Planet Rajasthan, Delhi & Agra


 

Giovanni di Ippo e Dixon

Leave a reply