viaggio in india

Viaggio in India: cosa dovete sapere prima di partire

Viaggio in India : Se state organizzando le vostre vacanze in India, ricordatevi che non è un paese “semplice” e che necessita di una lunga preparazione.

La prima cosa che dovete fare è assicurarvi di voler andare in India  😀  😀

Si perché se pensate di andare a fare delle semplici vacanze in India vi sbagliate di grosso; questo potrebbe essere il viaggio che potrebbe cambiare per sempre il vostro modo di pensare e di vedere la vostra vita.

Per questo prima di tutto vi consigliamo di leggere i nostri consigli e riflessioni prima di partire, dopodiché potrete tornare e continuare a leggere cosa abbiamo scritto nelle prossime righe.

Se stai continuando a leggere vuol dire che ti senti pronto per il tuo viaggio in India.

L’India è un paese sicuro per i gay?

Dopo la sentenza storica del 6 Settembre 2018, la Corte Suprema dell’India ha depenalizzato l’omosessualità, che fino ad allora era punibile con 10 anni di carcere.

Il passaporto:

Il passaporto è fondamentale per uscire dall’Unione Europea, quindi anche per richiedere il Visto per l’India.

Come fare il passaporto?
Quanto costa il passaporto?
I documenti per passaporto?

Collegatevi alla pagina passaporto online polizia di stato dove troverete tutta la procedura che dovrete svolgere.

Ricordatevi che generalmente sono necessari dai 20 ai 30 giorni per averlo.

 

Richiedere il Visto per India

Ora che avete in mano il vostro passaporto, richiediamo il visto turistico india.

Per richiedere il visto ci sono tre passaggi da fare: la richiesta può essere fatta direttamente online (consigliamo di effettuare la richiesta con largo anticipo ma non prima di 3 mesi della data di partenza) collegandovi al sito Indian Visa Online.

Ricerca del volo:

Come vi abbiamo detto migliaia e migliaia di volte, per accaparrarsi il volo più economico, dobbiamo iniziare a cercare il volo con largo anticipo.

Trova i voli più economici per l’India grazie al potente scanner di google voli.

Mezzi di trasporto indiani

Il treno

E’ il mezzo più utilizzato per gli spostamenti; la rete ferroviaria è molto sviluppata e si può raggiungere quasi ogni luogo.

Ricordatevi di prenotare sempre il biglietto in anticipo, essendo un mezzo molto utilizzato si rischia di non trovare posto.

Se dovete fare spostamenti brevi vi consigliamo la classe CC, dove potrete stare seduti con aria condizionata.

Pe spostamenti lunghi, vi consigliamo la classe 3A, che prevede aria condizionata e lenzuola per dormire.

Per prenotare i biglietti potrete acquistarli:

In agenzia dove vi tratterranno 100 rupie di commissione

Alla stazione direttamente allo sportello

Gli autobus (Sleepers bus)

Prenotabili presso le agenzie e presso alcuni hotel.

Sono molto efficienti e abbastanza puntuali, nonostante le pessime condizioni in cui versano le strade.

Potrete prenotare un posto con poltrona oppure con cuccetta (situato in alto dove generalmente metteremmo le borse).

Non esistono coperte e l’igiene è praticamente assente.

L’autista potrebbe aggiungere qualche fermata in più o qualche deviazione: non spaventatevi, probabilmente farà una breve sosta a qualche tempio.

Auto con driver

La soluzione ideale per chi viaggia con bimbi, persone un po’ più anziane oppure per i meno esperti.

Si dice che se sei in grado di guidare in India, puoi guidare ovunque.

Ragazzi è così; macchine, moto, tuk tuk che arrivano da ogni direzione anche contro mano, animali ovunque, persone a piedi e in bicicletta, carretti trainati da cammelli con sopra quantità di cose indescrivibili.

Ovviamente non mancano continui tamponamenti e piccoli incidenti: ma non vi preoccupate per questo, l’indiamo ci farà una risata e andrà via  😀  😀

Per informazioni su come trovare un’autista, lasciateci un commento e vi ricontatteremo.

 

In aereo

L’aereo è sicuramente il modo più veloce per spostarsi in India, sopratutto se dovete fare grandi distanze; infatti le strade possono essere veramente in pessime condizioni. (Noi abbiamo impiegato per una tratta di 250 km circa 5 ore e 30)

In India sono presenti moltissimi aeroporti collegati tra loro da varie compagnie aeree.

Ricordate che i controlli sono super rigidi, quindi non vi stupite se vi faranno aprire tutti i bagagli.


Potresti essere interessato anche:

Viaggio in India: consigli e riflessioni prima di partire

India cosa visitare: Le 10 cose +1 da fare assolutamente

Tempio dei Topi, Deshnoke

Taj Mahal: una delle 7 meraviglie del mondo

Tempio di Ranakpur nell’India occidentale

Forte Rosso di Agra: tour nel nord dell’India

Deserto Thar: Suryagarh Palace location da 1000 e una notte

Filippo di Ippo e Dixon

Leave a reply