Il Forte di Chittorgarh in Rajasthan

Il Forte di Chittorgarh in Rajasthan: Guida completa

Il Forte di Chittorgarh in Rajasthan: Guida completa per visitare il questo meraviglioso forte indiano

Il bellissimo forte di Chittorgarh è stato la capitale della dinastia più lunga del mondo, il regno di Mewar, infatti questa dinastia ha governato per otto secoli. Non solo Chittorgarh è considerato il più grande forte del Rajasthan, ma è anche uno dei forti più belli e imponenti dell’India, infatti è un patrimonio mondiale dell’UNESCO. Il forte è stato teatro di numerosi eventi drammatici e tragici durante il suo tempo, alcuni dei quali sono stati fonte di ispirazione per il controverso film drammatico del periodo indiano del 2018 “Padmaavat” (basato su un poema epico che racconta la leggenda della regina Padmavati, moglie del monarca Maharawal Ratan Singh).


Potresti essere interessato a: India cosa visitare: Le 10 cose +1 da fare assolutamente


Storia del Forte di Chittorgarh

L’origine del forte di Chittorgarh può essere fatta risalire al 600, quando si dice che Chitrangad Mori della dinastia Maurya abbia gettato le sue basi. Il forte entrò in possesso di Bappa Rawal, che stabilì la dinastia Mewar, a metà dell’VIII secolo. Tuttavia, ci sono resoconti contrastanti su come è successo. O ricevette il forte come dono di dote o lo afferrò in battaglia. Tuttavia, nel 734 fece del forte la capitale del suo nuovo regno, che si estendeva dallo stato del Gujarat ad Ajmer.

Chittorgarh in Rajasthan

I Mewars riuscirono a reclamare il Forte Chittorgarh e ristabilire il dominio del loro regno lì nel 1326. Rana Kumbha rafforzò la maggior parte delle mura del forte durante il suo regno dal 1433 al 1468. Il secondo attacco al forte ebbe luogo un paio di secoli dopo nel 1535, da Sultan Bahadur Shah del Gujarat che desiderava espandere il suo territorio. A quel tempo, i sovrani Mewar avevano trasformato il loro regno in una forza militare da non sottovalutare. Tuttavia, ciò non ha impedito al Sultano di vincere la battaglia.


Tuttavia, a differenza di molti sovrani di Rajput, i Mewars non si sottomisero ai Mughal. La pressione fu esercitata, sotto forma di un estenuante attacco al forte da parte dell’imperatore Mughal Akbar nel 1567. Il suo esercito dovette scavare tunnel per raggiungere le mura del forte, e poi far esplodere le pareti con mine e cannoni per distruggerle, alla fine riuscirono ad entrare al forte nel 1568. Rana Udai Singh II però aveva già fatto la sua fuga, lasciando il forte nelle mani dei suoi capi. Decine di migliaia di persone comuni furono massacrate dall’esercito di Akbar e un altro giro di immolazione di massa fu commesso dalle donne di Rajput all’interno del forte.


Potresti essere interessato a: Vaccini per viaggiare in India


La capitale Mewar è stata successivamente ristabilita a Udaipur (dove la famiglia reale continua a vivere e ha trasformato parte del suo palazzo in un museo ). Il figlio maggiore di Akbar, Jehangir, finì per restituire il forte ai Mewars nel 1616 come parte di un trattato di alleanza pacifica. Tuttavia, i termini del trattato hanno impedito loro di eseguire qualsiasi riparazione o ricostruzione. Più tardi, Maharana Fateh Singh aggiunse alcune strutture durante il suo regno dal 1884 al 1930. I locali hanno costruito case all’interno del forte, formando un intero villaggio all’interno delle sue mura.

Dove si trova il Forte di Chittorgarh

Il forte di Chittorgarh si estende su 700 acri in cima a una collina alta 180 metri a circa due ore a nord-est di Udaipur, nella parte meridionale dello stato del Rajasthan. La collina e il forte sono situati vicino al fiume Gambhiri, rendendo l’ambiente particolarmente spettacolare.

  • Per raggiungerlo: Chittor Fort Road, Chittorgarh, Rajasthan 312001, India

Come visitare il Forte di Chittorgarh

Il forte è possibile visitarlo in una gita di un giorno o in una gita da Udaipur, dove si trova l’aeroporto più vicino. Il modo più conveniente per arrivarci è noleggiare un’auto e un’autista da una delle tante agenzie di viaggio di Udaipur (aspettatevi di pagare circa 3.500 rupie per un giorno intero) e prendere la National Highway 27, meglio ancora inserirlo all’interno di un viaggio in Rajasthan con driver privato.

Coloro che viaggiano con un budget limitato possono arrivare a Chittorgarh in treno. Se non ti dispiace alzarti all’alba puoi prendere il Jaipur Intercity Express che parte da Udaipur alle 6 del mattino e arriva a Chittorgarh alle 8 del mattino. Il costo srà di circa 200 rupie per prendere un Tuk Tuk per andare dalla stazione ferroviaria al forte, in alternativa potrete prendere un auto condivisa, nel caso vogliate spendere ancora meno. Per tornare a Udaipur, prendete il Jaipur-Udaipur City Intercity Express alle 19.05. In alternativa, se si preferisce una partenza pomeridiana anticipata, ci sono molti altri treni tra cui scegliere.
Anche i treni di lusso Palace on Wheels e Royal Rajasthan on Wheels fermano a Chittorgarh.

Potresti essere interessato a: Consigli su come organizzare un viaggio in India


Le dimensioni enormi del forte richiedono di avere un trasporto per spostarsi. Se non hai la tua auto, puoi noleggiare una bicicletta o un tuk tuk per la giornata. Questi sono disponibili presso la biglietteria, insieme alle guide turistiche (consigliato se si desidera conoscere la storia dettagliata del forte, altrimenti potete farne a meno). Se decidi di prendere una guida, assicurati di contrattare il prezzo e di non farti imbrogliare, perché spesso le loro tariffe e soprattutto le loro conoscenze sono variabili.
Per visitare il forte di Chittorgarh considera un minimo di 4 ore per vedere i monumenti più importanti. Sono tutti contrassegnati su Google Maps. Un momento spettacolare è il tramonto dal forte, infatti la sua posizione sopraelevata fa godere di una vista magnifica.

Prezzi e orari del Forte di Chittorgarh

Il Forte di Chittorgarh è ad ingresso libero, per cui potrete decidere di dedicarli tutto il tempo che volete. Tuttavia, dovrai acquistare un biglietto se desideri visitare alcuni monumenti specifici come il Palazzo Padmini (l’attrazione principale). Il costo è di 40 rupie per gli indiani, mentre per gli stranieri il prezzo è di 600 rupie. L’ingresso è dalle ore 9.30 alle 17.00 (orario per l’ultimo ingresso) tutti i giorni. Il museo del governo all’interno del Palazzo Fateh Prakash ha anche un biglietto d’ingresso separato di circa 20 rupie per gli indiani e 100 rupie per gli stranieri e come la maggior parte dei monumenti indiani è chiuso il lunedì.

Quando andare al Forte di Chittorgarh

Da settembre a marzo sono i mesi migliori per visitare il forte, dato che il caldo estivo (da aprile a giugno) è abbastanza selvaggio e questo è seguito dalla stagione dei monsoni fino alla fine di agosto. Chittorgarh non riceve molta pioggia, quindi rimane abbastanza riparata anche durante tutto il monsone (noi ci siamo stati ad Agosto!).
Assicurati di avere una protezione solare, un cappello e comode scarpe da passeggio.

Informazioni utili sul Forte di Chittorgarh

Nota che ci sono diverse scimmie all’interno del forte, solitamente tendono a comportarsi bene, ma, come tutte le scimmie possono essere imprevedibili e quindi è meglio evitarle.
Inoltre, il fatto che il forte sia ad ingresso libero questo significa che molti indiani si ritrovano lì per passare del tempo. Le donne, in particolare quelle straniere, possono ricevere attenzioni indesiderate e talvolta sentirsi a disagio.

Cosa vedere al Forte di Chittorgarh

Entrare nel forte è un’esperienza in sé, mentre attraverserai sette enormi porte fortificate in pietra chiamate pols . Il forte è in fase di restauro e ristrutturazione, con i lavori che dovrebbero essere completati entro quest’anno. Fino ad allora, purtroppo, non tutto è accessibile.

Padmini Palace è l’attrazione principale del forte, infatti attira il maggior numero di visitatori. Questo bianco edificio a tre piani è in realtà una replica del 19 ° secolo di come potrebbe essere stata la dimora originale della regina Padmavati. Maharana Sajjan Singh ne ordinò la costruzione nel 1880. Sfortunatamente, gran parte di esso è fatiscente. Molte persone lo visitano solo per la famosa leggenda ad esso collegata.

Lo spettacolare palazzo del 15 ° secolo di Rana Kumbha è la struttura più grande del forte e suggerisce quanto sia stato glorioso il suo regno. Il suggestivo palazzo di Rana Ratan Singh II fu aggiunto nel XVI secolo e si trova isolato da un lago sul lato nord del forte. La sua posizione, lontano dalla zona centrale del complesso, significa che è meno affollata di turisti e un ottimo posto per scattare belle fotografie.

All’interno del vicino Palazzo Fateh Prakash, il museo governativo recentemente restaurato ha una vasta collezione di armi, dipinti reali, sculture medievali, un modello del forte e una magnifica ricreazione del durbar reale dei re Mewar. Vale la pena visitarlo per saperne di più sul forte e sulla sua importanza storica, nonché per la splendida architettura del palazzo.
Il forte ha due torri distintive: la Torre della Vittoria (Vijay Stambha) eretta da Rana Kumbha per segnare il suo trionfo su Mohammed Khilji di Malwa nel 15 ° secolo, e la Torre della Fama (Kirti Stambha) costruita da un Jain mercante.
La moltitudine di corpi idrici del forte, per sostenere un vasto esercito, sono molto interessanti. Il corpo principale è il pittoresco serbatoio Gaumukh sul lato occidentale del forte, non lontano da Vijay Stambha. È considerato sacro dalla gente del posto e contiene pesci a cui puoi dar da mangiare.
Il luogo in cui sono avvenute le cremazioni reali, noto come Maha Sati , è un terreno erboso sotto Vijay Stambha. Apparentemente, è dove anche le donne reali di Rajput si sono immolate. Le donne Rajput tengono una processione annuale di Jauhar Mela nel forte ogni febbraio per commemorare il coraggio dei loro antenati che hanno scelto questa morte prima del disonore.

Cosa fare nelle vicinanze del Forte di Chittorgarh

C’è abbastanza da fare nella zona per occupare un’intera giornata. Se vuoi fare shopping, evita di fare acquisti all’interno del forte di Chittorgarh (tanta spesa e poca resa!). Potresti andare a vedere i mercati nella città di Chittorgarh. I più famosi sono Sadar Bazaar, Rana Sanga Market, Fort Road Market e Gandhi Chowk. In questi mercati troverai una vasta gamma di articoli tra cui oggetti in metallo, tessuti, dipinti in miniatura, gioielli Thewa tradizionali, scarpe in pelle, pupazzi e giocattoli fatti a mano. I tessuti stampati Akola, realizzati con coloranti vegetali, sono una specialità della regione.

Nagri , circa 25 minuti a nord-est di Chittorgarh lungo il fiume Bairach, era un’importante città antica conosciuta come Madhyamika. Il più antico tempio Vishnu del Rajasthan, risalente al II secolo a.C., fu scoperto proprio qui a Nagri. La città fiorì durante i periodi Mauyan e Gupta e rimase un importante centro religioso fino al 7 ° secolo. Ora purtroppo è in rovina.

Ci sono altre cose da vedere nel villaggio di Bassi, circa 15 minuti più avanti di Nagri. Qui potrete trovare artigianato come sculture, ceramiche e oggetti in legno. Altre attrazioni di Bassi sono templi, pozzi e cenotafi.

Se viaggi sulla strada da Udaipur a Chittorgarh, considera un eventuale visita al tempio di Sanwariyaji dedicato a Lord Krishna. Questo tempio è stato recentemente restaurato e dalle foto sembra davvero bello!

Giovanni di Ippo e Dixon

Leave a reply