cosa vedere a volterra

Cosa vedere a Volterra: la guida definitiva

Cosa vedere a Volterra: la guida definitiva del borgo toscano famoso per l’alabastro e i vampiri

Piazza dei Priori
Teatro Romano
Cattedrale
Fortezza
Antica stazione ferroviaria
Acropoli
Mura e porte medievali

Volterra è uno dei borghi medioevali più belli e famosi d’Italia, dove ancora oggi, passeggiando tra i suoi antichi edifici medioevali e rinascimentali, il Teatro Romano oppure l’Acropoli Etrusca, si può percepire un’atmosfera antica e autentica che la rende così speciale nel panorama dei borghi italiani.

La città è situata vicino alla famosa San Gimignano, a circa 80 chilometri da Firenze e a circa 65 chilometri da Pisa.

Grazie alle sue dimensioni relativamente ridotte può essere visitata in un giorno o addirittura in mezza giornata.

Negli ultimi anni Volterra è divenuta molto famosa, sopratutto tra i giovai, grazie alla serie Twilight anche se, le scene dei film non sono state girate realmente qua, ma nella vicina Montepulciano.

Sono sicuramente un simbolo della città e hanno rappresentato per secoli la sua più importante forma di difesa.

La costruzione venne terminata alla fine del IV secolo AC misuravano bel 7300 metri e erano progettate per proteggere, oltre alla città, anche le fonti di acqua e le coltivazioni.

Costruite con blocchi di calcare arenaceo, le mura avevano 7 porte di accesso alla città:

  • Porta all’Arco
  • Porta Selci
  • Porta Marcoli
  • Porta Docciola
  • Porta Fiorentina
  • Porta San _Francesco
  • Porta San Felice

Piazza dei Priori e Palazzo dei Priori

La piazza dei Priori è il cuore della città medievale di Volterra, sulla quale si affacciano importanti palazzi come Palazzo dei Priori (il più vecchio municipio della Toscana), il Palazzo Vescovile, Palazzo Pretorio e Palazzo Incontri.

Il Palazzo dei Priori è visitabile nei seguenti orari:

Da Marzo a Ottobre Dalle 9:00 alle 19:00 Costo ingresso:
Da Novembre a Febbraio Dalle 10:00 alle 16:30 Intero 5 € – Ridotto 3 €

Teatro Romano

Riportato alla luce intorno agli anni ’50, è ad oggi uno dei meglio conservati d’Italia.

Sono ancora oggi riconoscibili 19 file di sedili costruiti in pietra di calcare.

Durante un forte terremoto il teatro venne quasi completamente distrutto e sulle sue macerie venne costruito un impianto termale di cui oggi possiamo ammirare solo alcuni mosaici.

Cattedrale Santa Maria Assunta

La Cattedrale di Volterra è dedicata a Santa Maria Assunta e venne costruita nel 1120 sulle rovine di un’altra chiesa crollata in seguito ad un terremoto.

Noterete che la facciata è in stile romano, mentre il suo interno a croce latina con tre navate e il soffitto a cassettoni è in stile rinascimentale.

Fortezza

Sulla cima della collina svetta l’antica Fortezza Medicea che domina Volterra fin dal 1474.

Costruita a protezione della città è costituita da due strutture: la Rocca Antica e la Rocca Nuova.

La Rocca Antica è situata presso Porta a Selci, mentre Rocca Nuova è costituita da un quadrato i cui angoli terminano ai baluardi.

Oggi come all’ora la fortezza è destinata ad uso carcerario e quindi non visitabile.

Acropoli Etrusca

Gli scavi hanno riportato alla luce quello che sembra essere stata un quartiere dedicato al culto religioso e altre strutture adibite a magazzini.

Antica stazione ferroviaria

Nella zona di San Lazzero si può vedere la vecchia stazione ferroviaria risalente al 1912 che collegava Volterra con Saline.

Il tempo a Volterra sembra essersi fermato a tempi antichi e affascinanti, fatti di piccole botteghe di artigiani; lasciati trasportare dalla magia che rende unico questo piccolo gioiellino toscano.

 

Leave a reply