Cosa vedere a Firenze in un giorno: itinerario con mappa pdf

0
1343
Cosa vedere a Firenze in un giorno

Cosa vedere a Firenze in un giorno: itinerario dettagliato con cartina pdf di Firenze scaricabile

Firenze, a nostro avviso una tra le città più belle del mondo, ed essendo anche la nostra città vi guideremo su cosa vedere a firenze in un giorno.

Firenze è definita da molti un museo a cielo aperto; Ovunque ti giri potrai trovare qualcosa di enorme valenza storica e culturale: antiche botteghe di artigiani, antiche viuzze e splendidi palazzi.

Vi guideremo passo per passo durante il vostro viaggio per farvi conoscere le attrazioni più importanti che da secoli attirano turisti da tutto il mondo nella meravigliosa città toscana: Firenze, la culla del rinascimento.

Cosa vale la pena vedere a Firenze?

Firenze vale la pena vederla tutta; Ogni angolo della città è un tesoro dell’umanità e racconta secoli di storia del Rinascimento italiano. Il nostro itinerario vi mostrerà i luoghi di maggiore interesse storico della città.

Quindi a meno che non decidete di dormire almeno una o due notti in città e dedicarle almeno 2 giorni pieni per visitarla, dovrete fare una selezione dei luoghi che vorrete vedere, il che non sarà sicuramente facile perché ogni posto di Firenze perso è un’occasione persa.

Consigli per visitare Firenze in un giorno

Prenotate in anticipo un Tour Gratuito di Firenze che ti permetterà di avere una primissima infarinatura della città in modo da poterti poi orientare al meglio anche da solo.

Firenze è una città a misura d’uomo e il nostro itinerario è fattibile completamente a piedi; Munisciti quindi di scarpe comode per camminare.

Cosa visitare a Firenze in un giorno a piedi?

Se state cercando idee su cosa fare a Firenze in un giorno, di seguito troverete l’itinerario da seguire per poter vedere i luoghi di maggiore importanza della città.

Per prima cosa vi consigliamo di acquistare i biglietti salta fila per le principali attrazioni; Firenze è ogni anno visitata da milioni di turisti e trovare code di una o due ore non è affatto difficile.

Stazione Santa Maria Novella

La stazione di Santa Maria Novella è la stazione centrale di Firenze.

Nel caso in cui arrivate in treno oppure posteggiate l’auto del parcheggio sotterrano, vi consigliamo di dare una veloce occhiata all’opera architettonica senza soffermarvi troppo.

Proseguiamo il nostro tour giornaliero di Firenze uscendo dalla stazione in direzione della Chiesa di Santa Maria Novella.

Chiesa di Santa Maria Novella

Chiesa di Maria Novella Firenze

La chiesa di Santa Maria Novella è situata a pochi minuti a piedi dalla omonima stazione.

Soffermati nella grande piazza difronte alla chiesa per scattare qualche foto ricordo; La facciata è una delle opere più importanti del rinascimento fiorentino.

Al suo interno sono custodite opere di grande valore, come la Trinità del Masaccio e il Crocifisso di Giotto.
Se siete curiosi di vederla al suo interno, il costo del biglietto è di € 7,50, ma visto che il vostro tempo è limitato, vi sconsigliamo l’ingresso e di procedere la passeggiata verso il Complesso del Duomo.

Complesso del Duomo (Cattedrale, Cupola del Brunelleschi, Campanile di Giotto, Battistero di San Giovanni)

Complesso del Duomo

Il complesso del Duomo di Firenze è uno dei simboli della città ed’è composto dalla Cattedrale di Santa Maria Del Fiore, la Cupola del Brunelleschi, il Campanile di Giotto e il Battistero di San Giovanni.

Arrivati in Piazza del Duomo vi renderete conto della bella indescrivibile di questo luogo. Quattro tra i monumenti più famosi al mondo si presenteranno davanti a voi in tutto il loro splendore a testimonianza della grandezza del Rinascimento Italiano.

Data la sua unicità vi consigliamo di visitarlo anche all’interno; Considerate che per salire sulla Cupola del Brunelleschi per ammirare il panorama e scattare qualche foto occorrono circa 50 minuti, per visitare la Cattedrale circa 60 minuti, per salire sul Campanile di Giotto circa 30 minuti (le scale sono abbastanza ripide e strette) e per il Battistero 15 minuti.

Le tempistiche possono variare in base alla folla, a quanto vi soffermerete difronte alle opere o a vedere i punti panoramici.

Acquista qui il tour guidato della Cupola del Brunelleschi

Acquista qui il tour guidato del Duomo di Firenze

Basilica di San Lorenzo

Usciti da tanta bellezza proseguiamo la camminata verso Piazza San Lorenzo dove troveremo l’omonima Basilica di San Lorenzo.

La Basilica, opera di Filippo Brunelleschi terminata nel 1461, è ritenuta una delle più antiche della città e ancora oggi è uno dei principali luoghi di culto per i fiorentini. La sua bellezza sta nella sua facciata rivestita in pietra grezza con 3 grandi portoni in legno.

Nei sotterranei della basilica è ospitato il Museo del Tesoro di San Lorenzo dove sono custoditi arredi liturgici e reliquiari utilizzati nella Basilica nei secoli.

Ammirata la bellissima Basilica e la sua facciata monumentale proseguiamo verso la Via dell’Arte della Lana per ammirare la Chiesa di Orsanmichele.

Chiesa di Orsanmichele

Mentre camminiamo verso Piazza della Signoria passeremo difronte a questa chiesa un pochino “atipica”, la chiesa di Orsanmichele, conosciuta anche come chiesa di San Michele in Orto, riconoscibile per le molte statue inserite nelle mura esterne.

La struttura era nata in origine per il mercato delle granaglie e successivamente trasformata in Chiesa delle Arti.

Guardando in alto noterete i vari piani della struttura: il piano terra occupato dalle chiesa, il secondo piano era in origine occupato dal deposito delle granaglie e al terzo piano risiedevano le corporazioni fiorentine.

Proseguiamo il nostro tour per arrivare nella Piazza della Signoria.

Piazza Della Signoria (Palazzo Vecchio, Fontana di Nettuno, Loggia dei Lanzi)

Piazza Della Signoria

Loggia dei Lanzi

Fontana del Nettuno

Come Piazza del Duomo, anche Piazza della Signoria è un museo a cielo aperto, grazie ai vari palazzi storici che vi si affacciano e ai monumenti che da secoli ospita.

Piazza della Signora è uno dei punti nevralgici di Firenze. Qua potrete ammirare Palazzo Vecchio, la Fontana del Nettuno, La loggia dei Lanzi e il David di Donatello.

Palazzo Vecchio, da secoli sede di potere politico della città, ancora oggi ospita il Comune di Firenze e un museo.

Il palazzo fu costruito sul progetto di Arnolfo di Cambio e sorge sui resti delle torri ghibelline degli Uberti e selle rovine dell’antico teatro romano di Florentia.

Il museo ospita meravigliose sale che ospitano opere di Michelangelo, Donatello e Verrocchio, il Salone dei Cinquecento dove Leonardo da Vinci e Michelangelo realizzarono due enormi affreschi, le stanze di Eleonora di Toledo moglie di Cosimo I.

Acquista qua il biglietto salta fila per Palazzo Vecchio

Usciti da Palazzo Vecchio potrete ammirare la Fontana del Nettuno realizzata da Bartolomeo Ammannati e dal Giambologna tra il 1563-1565.

La fontana raffigura il Dio dei mari su un carro trainato da 4 cavalli e con attorno tre tritoni e quattro figure rappresentanti le divinità del marine: Teti, Doride, Oceano e Nereo.

A pochi metri dalla fontana troviamo il David di Michelangelo, o meglio, una delle copie della statua. (L’originale è conservato nella Galleria dell’Accademia a Firenze)

Poco distante dal David troviamo la Loggia dei Lanzi risalente al periodo tra il 1376 e 1382. Costruita per ospitare le assemblee pubbliche cittadine, intorno al ‘500 la sua funzione passò a spazio espositivo di capolavori scultorei.

Tra i più importanti la statua di Perseo di Benvenuto Cellini (una grande statua di bronzo alta circa 3,20 metri), il Ratto delle Sabine e la statua di Ercole e il Centauro Nesso (due statue marmore del Giambologna)

Proseguiamo il tour verso il Piazzale degli Uffizi.

Museo degli Uffizi

Galleria degli Uffizi

La galleria degli Uffizi è uno dei musei più importanti e visitato al mondo e tappa obbligatoria da vedere a Firenze. Ospita opere di inestimabile valore create da grandi maestri come Leonardi da Vinci, Caravaggio, Giotto, Pontormo e molti altri.

Durante la visita guidata vedrete opere come la Venere di Urbino di Tiziano, il Tondo Doni di Michelangelo, La Nascita di Venere​ e La Primavera di Botticelli; avrete maggiori informazioni sulla famosa Famiglia Medici e al termine del tuor guidato potrete rimanere a visitare il museo in autonomia.

Acquista i biglietti per con visita guidata con salta fila

Usciti dagli Uffizi proseguiamo sul Lungarno in direzione Ponte Vecchio.

Ponte Vecchio

Ponte Vecchio Firenze

Vedere Firenze vuol dire vedere Ponte Vecchio, un’altro simbolo indiscusso di Firenze. La sua storia affonda le radici attorno al 1170 dove, recenti studi, hanno confermato l’esistenza di un pone che attraversava l’Arno in quel preciso punto. Il ponte attuale risale al 1345 ed era utilizzato come attraversamento sul fiume Arno e per ospitare, con le sue piccole casine sui lati, le botteghe di macellai, che gettavano poi gli scarti delle macellazioni direttamente nel fiume.

Soltanto quando, nel 1565, Giorgio Vasari decise di utilizzare il ponte come parte del Corridoio Vasariano, le botteghe di macellai vennero sostituite da botteghe di orafi perché la Famiglia dei Medici non tolleravano di respirare cattivi odori durante il loro passaggio.

Piazza di Palazzo Pitti

Palazzo Pitti

Dopo aver ammirato Ponte Vecchio possiamo proseguire verso il quartiere di Oltrarno in direzione Piazza De’ Pitti dominata dell’imponente Palazzo Pitti.

Nel 1837, in seguito alla demolizione di alcuni palazzi, la piazza venne ingrandita e utilizzata per diversi decenni per la sosta di veicoli. Soltanto nel 1996 venne rifatta la pavimentazione e venne vietato l’ingresso ai veicoli divenendo completamente area pedonale nel 2011.

Giardino di Boboli

Entrando nel portone principale di Palazzo Pitti si può accedere ai Giardini di Boboli, uno dei maggiori esempi mondiali di giardino all’italiana.

All’interno lunghi viali, siepi fontane, statue e edifici rendono i Giardini di Boboli un vero e proprio museo a cielo aperto.

tra le strutture più famose troviamo l’Anfiteatro, l’Obelisco Egizio, la Fontana del Nettuno, la Fontana delle Scimmie, il Museo delle Porcellane, la Kaffeehaus (un padiglione rococò), la Grotta di Madama.

Se non siete stanchi di vedere Firenze e avete ancora tempo a disposizione vi consigliamo una visita.

Lungarno Torrigiani e Ponte alle Grazie

Riprendiamo il nostro cammino e torniamo indietro verso Ponte Vecchio. Giungi difronte al ponte prendiamo il Lungarno Torrigiani alla vostra destra in direzione Ponte alle Grazie da dove avrete una splendida vista su Ponte Vecchio. Soffermatevi per una foto ricordo e procediamo oltre verso Piazza Santa Croce.

Piazza Santa Croce e Chiesa di Santa Croce

Chiesa di Santa Croce

Piazza Santa Croce era in origine una piccola isola creata da due braccia dell’Arno, in seguito bonificata.

La piazza ospita la Basilica di Santa Croce, una delle più grandi chiese Francescane d’Italia famosa per ospitare opere di Giotto e Canova e per essere luogo di sepoltura di personaggi come Galilei, Foscolo, Michelangelo e Machiavelli.

Nel centro della piazza, difronte alla Basilca troviamo il monumento dedicato a Dante Alighieri di Enrico Pazzi, opera risalente al 1865, creata in occasione delle celebrazioni per il cinquecentenario dantesco.

Termina qua il nostro tour per vedere Firenze in un giorno e avere un assaggio delle bellezze della città.

Nel caso intendiate soggiornare a Firenze per più di un giorno, vi consigliamo di leggere la nostra guida su “Cosa vedere a Firenze in 3 giorni” dove troverete maggiori informazioni sui vari punti di interesse.

Firenze in un giorno – Mappa

Scarica la mappa “Mappa Firenze pdf”


Attività consigliate a Firenze

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here