Uffizi Firenze

Uffizi Firenze: La famosa galleria fiorentina

Tra i molti tesori italiani, la Galleria degli Uffizi di Firenze è sicuramente nella top ten.

Considerata una delle galleria più famose al mondo, la Galleria degli Uffizi di Firenze è un forziere che custodisce alcune delle opere più importanti e famose di tutti i tempi.

Ma torniamo indietro nel tempo e ripercorriamo la storia di una delle pinacoteche più famose al mondo.

Storia degli Uffizi

Il bellissimo palazzo a forma di U che ospita il museo fiorentino degli Uffizi fu costruito tra il 1560 e il 1580 su progetto di Giorgio Vasari, il costruttore del famosissimo Corridoio Vasariano di Firenze.

In quegli anni il potere dei Medici era ormai affermato, così Cosimo I de Medici ordinò la costruzione di un imponente edificio che potesse ospitare gli uffici amministrativi del suo governo che fino ad ora erano sparsi per la città.

Proprio dal suo antico utilizzo, deriva l’attuale nome di Galleria degli Uffizi o Museo degli Uffizi.

La costruzione dell’edifico durò molti anni, tanto che, sia il Vasari che Cosimo I de Medici morirono prima che fossero terminati.

I lavori però non si interruppero e vennero portati a termine dal grande architetto Bernardo Buontalenti e dal Granduca di Toscana Francesco I de’ Medici.

A Buontalenti si deve la costruzione della bellissima sala ottagonale ispirata agli elementi alchemici (fuoco, aria, acqua e terra).

Il palazzo inizia la sua storia come “Galleria” quando vi fu allestita per la prima volta nel 1581 e ospitando un numero sempre maggiore di opere di valore inestimabile.

La Galleria degli Uffizi di Firenze

Gli Uffizi di Firenze aprirono al grande pubblico nel 1789 grazi al Granduca Pietro Leopoldo

In pochi anni il tesoro degli Uffizi crebbe esponenzialmente tanto da essere necessaria una diversa catalogazione;

nacque così il Museo di Fisica e Scienze Naturali: la Specola.

Ad oggi, la Galleria degli Uffizi, ospita opere di artisti del calibro di: Giotto, Botticelli, Piero della Francesca, Leonardo, Raffaello, Michelangelo, Caravaggio.

I corridoi della Galleria sono adornati con la collezione di busti e statue dell’antichità della famiglia dei Medici.

Le sale della Galleria degli Uffizi

Il museo è suddiviso in 45 sale suddivise tra il primo e secondo piano e per vederlo nella sua completezza occorrono circo 7 ore.

Ma quali sono le opere e sale più importanti?

Non tutti hanno a disposizione 7 ore per visitare tutto il museo; vediamo quindi quali sono le sale davvero imperdibili.

La galleria ospita opere importantissime quali:

La Nascita di Venere di Botticelli: Conservata nella sala 10-14 è nota anche come la “Nascita di Venere” e raffigura l’arrivo sull’isola di Cipro della dea dell’amore

La Primavera di BotticelliConservata nella sala 10-14, raffigura nove figure della mitologia classica che camminano su un prato fiorito, davanti a un bosco di aranci e alloro

Il Tondo Doni: Nella sala 41, la Sacra Famiglia dipinta da Michelangelo per Agnolo Doni, mercante fiorentino.

La Battaglia di San Romano di Paolo Uccello : Nella sala 8, rappresenta vittoria dei fiorentini sulle truppe senesi nella battaglia di San Romano nel 1432

Adorazione dei Magi : Nella sala 5-6, i Magi giungono al cospetto del Messia appena venuto al mondo guidati dalla stella cometa

Madonna col Bambino e due angeli di Filippo Lippi : Nella sala 8, vediamo la Madonna siede su un trono intenta a contemplare il figlio verso il quale rivolge un gesto di preghiera

I duchi di Urbino di Piero della Francesca :  Nella sala 8, raffigura i signori di Urbino, Federico da Montefeltro e sua moglie Battista Sforza

Madonna dal collo lungo : Nella sala 74, la Vergine contempla Gesù addormentato sul suo grembo.

L’Annunciazione di Leonardo da Vinci : Nella sala 35, l’Arcangelo Gabriele si inginocchia davanti alla Vergine rivolgendole il saluto ed offrendole un giglio

La Madonna del CardellinoNella sala 41, la Madonna seduta su una roccia, che regge tra le gambe Gesù Bambino, mentre san Giovanni, abbracciato dalla Vergine, è a sinistra. I due fanciulli giocano con un cardellino.

Scudo con testa di Medusa: Sala 90, Caravaggio rappresenta la testa di Medusa staccata dal corpo, per mano di Perseo

La Venere di Urbino di Tiziano : Sala 83, ritrae una giovane sposa in procinto di prendere parte alla celebrazione del rito noto a Venezia come “il toccamano”, durante il quale le donne richieste in matrimonio, toccando la mano dello sposo, esprimevano il loro consenso alle nozze

La Vergine di Ognissanti : Sala 2, Maria con in braccio il figlio Gesù, siede su un trono come una regina

Gli orari della Galleria degli Uffizi

Gli Uffizi sono uno dei musei più visitati del mondo e d’Italia.

Ogni giorno migliaia di visitatori si accalcano difronte all’ingresso in attesa di poter entrare.

Vediamo quali sono gli orari di apertura del museo:

Dal martedì alla domenica 8.15-18.50

Giorni di chiusura: tutti i lunedì, 1° Gennaio, 1° maggio, 25 dicembre

Biglietti di ingresso Museo degli Uffizi

Come già detto, gli Uffizi sono tra i musei più visitati al mondo e se pensate di presentarvi all’ingresso e di trovare ancora biglietti disponibili non è questo il caso.

Se intendete visitarli, vi consigliamo di acquistare con largo anticipo i vostri biglietti.

Vediamo come:

Ingresso gratuito agli Uffizi

Alcune categorie hanno diritto all’ingresso gratuito al museo:

Minori 18 anni: dovrai esibire un documento di identità valido

Persone con disabilità: portatori di handicap e a un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza ai servizi di assistenza socio-sanitaria, secondo il D.M. 507/97 aggiornato al D.M. 13/2019 e L.104/92.

Leave a reply