Chiang Mai: i migliori 10 templi da vedere

Chiang Mai: i migliori 10 templi da vedere

I migliori 10 templi da vedere assolutamente se fai un viaggio a Chiang Mai

Chiang Mai ha una quantità di templi pressocchè infinita, infatti in città ce ne sono più di 300, ovviamente sparsi anche nella campagna circostante. Chiang Mai è sicuramente la città della Thailandia con la più alta presenza di templi.

La maggior parte dei templi di Chiang Mai sono realizzati in stile Lanna, con il tipico tetto curvo in legno rivolto verso il cielo. Ovviamente non è possibile vederli tutti, sicuramente tra i più belli ci sono i Wat Phra That Doi Suthep, situato sulla montagna sopra Chiang Mai, il Wat Chedi Luang, tra i templi più antichi della Thailandia o il Wat Phra Sing.

Per scoprire quali sono i 10 migliori templi di Chiang Mai da inserire nel vostro tour della città continua a leggere.


Potresti essere interessato a: Visto in Thailandia: quello da sapere


Wat Phra That Doi Suthep

Doi Suthep è uno dei templi più importanti di Chiang Mai e anche uno dei luoghi più visitati della Thailandia. I biglietti sono gratuiti per i cittadini tailandesi,  mentre per i turisti costa 50 bath. Potrete salire a piedi (300 scalini circa) o in funivia al costo di 30 bath. Per visitare il Wat Phra That Doi Suthep ci vuole circa un’ora. Fate tre volte il giro dello stupa centrale per avere fortuna, oppure rigeneratevi sulla terrazza panoramica che offre una splendida vista sulla città (se è bel tempo!). Per arrivare puoi prendere una macchina condivisa (i songtaew, quelle specie di pulmini rossi) che ti porterà su per la montagna per 50 Baht.

Il viaggio per raggiungerlo, lungo la tortuosa strada montana, è già di per se un viaggio.

Per raggiungerlo basta chiedere ai “tassisti” di arrivare al Doi Suthep.

Wat Chedi Luang

Questo tempio si trova al centro della città vecchia di Chiang Mai. Il complesso in generale è molto suggestivo, soprattutto alla sera, dove l’illuminazione molto teatrale, dona al luogo una forza magica. Il termine Luang, in lingua lanna vuol dire “grande”, infatti, una volta che sarete ai suoi piedi capirete il perchè! Si vede da diverse parti della città, dando l’impressione di essere una montagnola.

Il corpo principale è alto 80 metri, che è anche il punto più alto di Chiang Mai, la costruzione risale al 1385 dove al tempo risiedeva il venerato Buddha Smeraldo, che ora è stato spostato nel Palazzo Reale di Bangkok.

E’ aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 18.00, fino alle 24.00 in occasione di feste (tipo il Loy Krathong).


Potresti essere interessato a: Il Night Bazaar di Chiang Mai: Orari e informazioni utili


Wat Phra Sing

Grazie a un’enorme ristrutturazione fatta nel 1800 il tempio di Wat Phra Singh si presenta come uno dei templi più bellii di Chiang Mai. L’edificio principale del complesso è l’elemento principale con il tetto in stile Lanna, la sua facciata minuziosamente decorata che sotto i raggi del sole risplende d’oro. Ci sono anche vari stupa e pagode sparsi per il parco, tutti ad ingresso gratuito (dopo aver pagato 40 bath).

All’interno potrete trovare diversi monaci buddisti, pronti a chiacchierare gentilmente.

Il tempio è aperto tutti i giorni dalle 6.00 alle 20.00.

[Il primo edificio che accoglie il viaggiatore a Novembre 2019 era chiuso per restauro]


Potresti essere interessato a: Servono vaccini per la Thailandia?


Wat Suan Dok

Il Wat Suan Dok di Chiang Mai è caratterizzato dai suoi chedi di colore bianco latte che circondano uno stupa dorato. Questo tempio è uno dei templi meno visitati di Chiang Mai, merita una visita.

La posizione è facile da trovare, leggermente fuori il centro storico, precisamente a Ovest, un chilometro dopo la porta. Qui è possibile svolgere una delle attività gratis di Chiang Mai, ovvero la chiacchierata con un monaco buddista, il Martedì, Giovedì o Sabato dalle 17.30 alle 21.

Wat Umong Suan Phutthatham

Chiamato anche il Tempio delle gallerie, o più semplicemente Wat Umong, questo tempio di Chiang Mai è ancora in piedi dopo 700 anni.

Lo stupa centrale è circondato da un giardino tropicale ben curato. Oltre allo stupa centrale qui ci sono diverse cose da fare: potrai dare da mangiare ai pesci e alle tartarughe nel laghetto principale del giardino, passeggiare nel parco oppure percorrere le diverse gallerie (da cui deriva il nome) scavate nella collina artificiale.

Qui il turismo arriva, ma a piccole dosi, poiché “messo in ombra” dal vicino Tempio Doi Suthep.

Wat Phra That Doi Kham

Famoso (principalmente tra i locali) per il suo enorme Buddha seduto, Wat Phra That Doi Kham è uno dei templi meno conosciuti di Chiang Mai, probabilmente per la sua posizione, ma comunque altrettanto spettacolare come molti dei templi più popolari a Chiang Mai.

Il complesso è tutto molto bello, ma l’elemento che lo contraddistingue è la statua del Buddha Gigante che si innalza per circa 17 metri di altezza, dipinta con brillanti colori bianco e oro.

L’intero complesso del tempio risale a più di 1.000 anni fa, con numerosi santuari, pagode e cimeli da esplorare nell’area del giardino tropicale ai piedi della catena montuosa Doi Suthep. È anche noto come il “Tempio della montagna d’oro”.

E’ aperto dalle 6.00 del mattino alle 18.00 del pomeriggio.


Potresti essere interessato a: Quando andare in Thailandia


Wat Sri Suphan

Conosciuto come il Tempio d’Argento o Silver Temple, per via del suo colore argentato. E’ davvero affascinante, le punte degli stupa sono in argento massiccio e di notte grazie all’illuminazione al neon il tempio si trasforma.

Il complesso del tempio in realtà risale al XVI secolo, sebbene l’edificio principale in argento sia molto più recente. C’è anche una scuola di lavorazione dell’argento, che aiuta a tramandare le tradizioni che hanno portato alla creazione dei templi.

Purtroppo le donne all’interno non possono entrare, ma un giro qui è d’obbligo farlo!!!

Anche qui è possibile svolgere una delle attività gratis di Chiang Mai, ovvero la chiacchierata con un monaco buddista, il Martedì, Giovedì o Sabato dalle 17.30 alle 21.

Wat Chiang Man

Il tempio Wat Chiang Man un tempo era la residenza del fondatore della città, il re Mengrai, poco dopo la sua costruzione nel 1200 (che lo rende uno dei più antichi della regione).

L’elemento di spicco del complesso è il Chedi, che è anche l’elemento più antico, sorretto da un basamento di elefanti.

Ci sono poi due templi, uno più grande, con una copertura a 3 strati e uno più piccolo, entrambi finemente decorati.

Molto particolare è la “biblioteca delle scritture”, l’Ho Trai, situato in posizione molto scenica all’interno di un laghetto rettangolare.

Wat Lok Molee (o Moli)

Un altro tempio molto suggestivo di Chiang Mai è Wat Lok Molee, noto per il suo tetto in legno a tre livelli e la sua posizione privilegiata molto vicino alla Porta di Chang Puak sul bordo nord della Città Vecchia.

La sala principale del tempio è stata restaurata in maniera egregia, mentre il chedi sul retro mostra la vera età del tempio, risalente al 1300.

Sebbene il tempio Wat Lok Molee di Chiang Mai sia situato in una posizione molto centrale, la maggior parte dei viaggiatori non gli fa visita, rendendolo un luogo di pace e tranquillità.

Si può visitare dalle 6.00 alle 17.00.

Wat Phan Tao

Il tempio Wat Phan Tao di Chiang Mai è un bellissimo tempio in legno con un giardino davvero splendido.

Lo trovate accanto al famoso Wat Chedi Luang, anche questo tempio è spesso trascurato dai turisti, ma merita sicuramente una visita.

Appena antri ti troverai sulla destra la sala di preghiera principale, mentre andando a sinistra, attraverso una passerella, arriverai allo stupa.

La sala di preghiera è realizzata in legno di teak scuro e al suo interno troverai un’immagine d’oro del Buddha. La sala delle preghiere fu costruita quando il commercio del tek era al culmine e il legno era visto come un’offerta per il Buddha.


Letture consigliate


Giovanni di Ippo e Dixon

Leave a reply