Cosa vedere a Pienza, la città ideale voluta da Papa Pio II

0
384
Cosa vedere a Pienza

Cosa vedere a Pienza, la città ideale in Val D’Orcia, Toscana

La Val D’Orcia è ricca di piccoli gioielli medievali e Pienza, in Toscana, patrimonio UNESCO, è uno di questi; Se ti chiedi “cosa vedere a Pienza”, siamo qua per aiutarti.

In origine era un piccolo borgo come molti altri, finché, il Papa Pio II a cui la città dette i natali, non decise di trasformarlo in un gioiello architettonico all’avanguardia per l’epoca.

Per far ciò chiamò l’architetto Bernardo Rossellino e l’umanista Leon Battisti Alberti che pochi anni rivoluzionarono l’aspetto architettonico della città in quello che ancora oggi possiamo ammirare.

In origine il borgo si chiamava Corsignano in Val D’Orcia, ma subito dopo l’intervento di Rossellino e Alberti, il nome mutò in Pienza.

La rivoluzione urbanistica venne affidata dal Pontefice a Bernardo Rossellino, già conosciuto presso la corte papale, e prevedeva la realizzazione di un nuovo centro costituito da una piazza sulla quale affacciassero la Cattedrale e il Palazzo dei nobili, la ristrutturazione delle case lungo la via principale e la creazione di nuovi edifici lungo le mura per il ceto più povero.

Visto il poco spazio a disposizione, Rossellino progettò una piazza a forma trapezoidale che vedeva sul fondo, la Cattedrale, a sinistra il Palazzo Arcivescovile, a destra il Palazzo Piccolomini e difronte il Palazzo Pretorio.

L’idea di città ideale di Papa Pio II vedeva infatti accentrati tutti i poteri del tempo, in un’unica piazza.

Palazzo Piccolomini

Costruito nella metà del ‘400 come residenza estiva di Pio II.

Al suo interno potrete visitare la Sala degli Antenati e la camera da letto del Pontefice.

Il palazzo è caratterizzato dal “primo giardino pensile del Rinascimento”; Infatti al piano terra troviamo un giardino quadrato cinto da mura con al centro un antico pozzo.

Dal Giardino possiamo godere di un magnifico panorama sulla Val D’Orcia e sul Monte Amiata

Al primo piano troviamo l’appartamento nobile arredato con mobilia d’epoca, la sala da pranzo, la sala della musica, dello studio, delle armi, la biblioteca.

Orari di apertura
Dal Lunedì alla Domenica dalle 10:00 alle 16:30
Martedì chiuso
Biglietto di ingresso
Intero 7 €
Ridotto (Gruppi min. 15 – max 40 persone) 5 €
Gratuito (Bambini fino a 5 anni, persone diversamente abili con accompagnatore)

 

Il Duomo di Pienza

La bellissima cattedrale di Santa Maria Assunta con la facciata rinascimentale che domina la piazza venne costruita tra il 1459 e il 1462 su progetto di Rosellino.

Per rispettare le proporzioni tra la piazze e gli edifici, la facciata della cattedrale venne arretrata a tal punto che l’abside e il transetto vennero costruiti sul ripido pendio sul lato meridionale:

L’idea non fu delle migliori, infatti appena conclusi i lavori di costruzione, iniziarono i lavori di restauro a causa di vari cedimenti del terreno sottostante.

Palazzo Comunale

Il Palazzo Comunale è situato difronte al Duomo e la sua costruzione risale al 1400, essendo così l’ultimo palazzo del potere costruito sulla piazza.

Il palazzo è caratterizzato dall’enorme loggiato sulla facciata e all’interno della Sala del Consiglio è costudita una raffigurazione di una Madonna col bambino del 1400.

Palazzo Borgia

la sua costruzione venne finanziata dal cardinale Rodrigo Borgia e aveva come scopo di ospitare i cardinali quando dovevano riunirsi in conclave. Oggi ospita il Museo Diocesano e il Museo della Cattedrale. Al suo interno sono conservati importanti dipinti quali la Madonna con bambino di Pietro Lorenzetti.

Come raggiungere Pienza

Auto

  • Da Siena: Prendere la SS n° 2 Cassia per San Quirico d’Orcia, quindi seguire le indicazioni per Pienza.
  • Da Firenze: A1 in direzione Roma e uscire a Valdichiana e quindi seguire le indicazioni per Pienza
  • Da Roma : A1 in direzione Firenze e uscire a Chiusi-Chianciano Terme e seguire le indicazioni per Pienza

Treno

La stazione più vicina è quella di Chiusi-Chianciano Terme da dove potrete prendere un taxi.

Dove dormire a Pienza

Anche se per visitare Pienza occorre un solo giorno, grazie alla sua posizione strategica per la vicinanza per la vicinanza con altri piccoli borghi molto interessanti da visitare, quali Montepulciano, Bagno Vignoni, Castiglione d’Orcia e Chianciano Terme, potrebbe essere perfetta come base di appoggio.

Vi lasciamo qualche consiglio in merito: Dormire a Pienza oppure Agriturismi a Pienza

Prodotti tipici di Pienza

La toscana è famosa per la buona cucina grazie anche ai prodotti della Val D’Orcia quali il Pecorino di Pienza, la Cinta senese e i semplici ma buonissimi pici con aglio.

Immancabile a tavola il Brunello di Montalcino.