Sign in / Join

Vacanze on the road: Stati Uniti e Canada

Vacanze on the road: tra Stati Uniti e Canada,

siti viaggi o fai da te?

 

Quest’anno abbiamo deciso di non affidarci ai soliti resort e alle solite comodità per le nostre vacanze, ma abbiamo optato per un viaggio on the road sulle magnifiche strade degli Stati Uniti e del Canada, sfruttando anche le potenzialità del nostro “amico” Booking.

Tutto è iniziato a settembre 2017, quando appena tornati dalle nostre vacanze, in magnifici resort internazionali, ci siamo guardati e abbiamo detto: prossimo anno avventura.

Certo per le nostre vacanze non ci addentreremo nella savana con zaino in spalla e falce per tagliare le liane, ma muniti di auto e navigatore percorreremo le strade degli Stati Uniti e Canada.

 

 

Quindi ha preso vita il nostro progetto di viaggio on the road tra Stati Uniti e Canada senza l’utilizzo di siti viaggi

 

Ma come organizzare un viaggio on the road oltreoceano?

Oltre alle cose basilari come tour da fare, voli, assicurazione, dovrete pensare anche a:

  • l’ESTA;
  • il noleggio dell’auto;
  • le regole di guida;
  • la patente internazionale;
  • la prenotazione degli alloggi tramite booking.

L’esta:

Il documento più importante assieme al passaporto per visitare gli Stati Uniti è l’Esta

Molti di voi si chiederanno cosa sia!

E’ la richiesta al governo degli Stati Uniti di mettere piede sul suolo americano.

Deve essere richiesta almeno 72 ore prima e ha una durata di 2 anni.

I requisiti per richiederlo sono :

  • viaggiare per turismo o affari;
  • non soggiornare per più di 90 giorni;
  • avere un biglietto di ritorno;

Per effettuare richiesta di ESTA puoi farlo dal seguente link : https://esta.cbp.dhs.gov/esta/

 

L’auto:

La definizione ” On the road” implica la necessità di un’auto.

Quindi tenendo sempre a mente i consigli che vi abbiamo dato nell’articolo “Come rendere il tuo viaggio low cost” dove parlavamo di come risparmiare per i biglietti aerei per le vostre vacanze, procediamo nel medesimo modo.

Armiamoci di pc e tanta pazienza e iniziamo a spulciare ogni sito di noleggio auto negli negli Stati Uniti.

Molti sono i siti e molte le compagnie di noleggio, tipo Alamo, Hertz, Avis ecc..

Più o meno i prezzi sono molti simili, basta prenotare con largo anticipo come quando utilizzate booking.

Come per i voli anche per le auto esistono siti che confrontano i prezzi in rete.

Noi per il nostro viaggio ci siamo affidati a rentalcars.com

Non dovrete fare altro che inserire età del guidatore, luogo di ritiro e riconsegna dell’auto e il periodo di affitto.

  •  ricordate che i guidatori sotto i 25 anni hanno un sovrapprezzo;
  • Ricordate che prendendo l’auto in un punto A e lasciandola in un punto B, avrete un sovrapprezzo.

Noi per esempio prenderemo il mezzo al J.F.K e la lasceremo al J.F.K.

Il pagamento avviene in due fasi, la prima in fase di prenotazione dove viene addebitata una piccola cifra ( a noi 50 dollari) per conferma, il restante direttamente sul posto.

Inoltre un altro piccolo consiglio è quello di leggere attentamente le clausole assicurative perché non sempre sono uguali alle nostre.

Le regole di viaggio:

Per quanto riguarda la guida, le regole sono grossomodo come le nostre, ma a differenza dell’Italia sono molto meno transigenti in caso di effrazione.

Quindi non fate bravate e sopratutto rispettate i limiti di velocità.

 

La Patente :

La patente italiana NON è valida negli Stati Uniti mentre per il Canada sembra di si.

Quindi dobbiamo correre ai ripari e andare presso l’ACI e chiedere la patente internazionale.

Tranquilli , non vi aspetta nessun esame, altrimenti anche per noi il sogno del viaggio on the road terminava qua Hahahahaha

Non dovete far altro che presentarvi ad uno sportello ACI muniti di patente italiana e una fototessere autentificata in comune, reparto anagrafe. E’ possibile autenticarla anche in un comune diverso da quello di residenza, anche se probabilmente vi diranno di no, servirà però la carta d’identità (autenticare la foto costa circa 0,26 euro).

All’Aci la gentile signorina vi farà compilare la richiesta e in circa 20 giorni e pagando circa 100 euro avrete il vostro cartoncino col quale potrete partire per le vostre vacanze on the road.

 

Prenotare un hotel:

Una volta deciso il nostro tour on the road, passiamo alla fase successiva.

La prenotazione degli hotel è la fase più impegnativa a nostro avviso e per questo ci corre in aiuto Booking.

Durante tutti questi anni, durante i nostri viaggi, molto spesso ci siamo affidati a Booking , rimando sempre soddisfatti.

Ricordate che gli Stati Uniti sono una meta molto turistica, specialmente nel periodo estivo dove è altissima stagione.

Proprio per questo è essenziale prenotare molto prima gli hotel per non imbattersi in spiacevoli inconvenienti come essere costretti a prenotare hotel costosi, oppure non trovare più disponibilità.

Inoltre Booking ha un vantaggio non da poco: LA CANCELLAZIONE GRATUITA.

Noi infatti molto spesso iniziamo col prenotare un hotel con largo anticipo, continuando però nei mesi successivi a monitor

are le offerte del sito.

Se poi capita un’offerta più conveniente, annulliamo la precedente prenotazione e ne facciamo una nuova.

Sicuramente un viaggio on the road necessita di molta pianificazione, ma vi garantiamo che impegno e dedizione sono proporzionati alla soddisfazione che un tale viaggio ti potrà dare.

 

Dunque BUON VIAGGIO!


TI POTREBBE INTERESSARE: Prima volta in Giappone: le città imperdibili da vedere in 11 giorni.

 

Leave a reply