Gubbio, Umbria: guida di viaggio completa

Gubbio è una cittadina collinare medievale ben conservata nella regione Umbria dell’Italia centrale. Il compatto centro di Gubbio ha una buona selezione di monumenti medievali, gotici e rinascimentali costruiti in pietra calcarea grigia e ha una splendida vista sulla campagna. Appena fuori dalla città si trova un anfiteatro romano.

Dove si trova Gubbio

Gubbio si trova in Umbria, venticinque miglia a nord-est di Perugia e circa 25 km a sud di Urbino nella vicina regione Marche. La città è splendidamente situata sulle pendici inferiori del Monte.

Come arrivare a Gubbio

La stazione ferroviaria più vicina è Fossato di Vico, a circa 20 km. Gli autobus collegano Gubbio con la stazione e le altre località vicine. Se viaggi in auto, prendi la strada panoramica SS298 tra Perugia e Gubbio. C’è anche un servizio di autobus tra Perugia e Gubbio. Gli autobus arrivano a Gubbio in Piazza Quaranta Martiri. L’Umbria ha un piccolo aeroporto a Perugia con voli dall’Europa e dal Regno Unito. Gubbio dista circa 200 km dall’aeroporto di Roma Fiumicino.

Dove dormire a Gubbio

Vescovado 7: Situato nel centro di Gubbio

Agriturismo Villa Maria Pia: Situato a Gubbio, a 44 km da Santa Maria degli Angeli

Gino’s house in Old Town: La casa Gino’s house nel centro storico di Gubbio

Park Hotel ai Cappuccini è un hotel 4 stelle in un ex monastero a 3 km dal centro della città.


Potresti essere interessato a: Orvieto, Umbria: guida turistica completa


Festival di Gubbio

I più grandi festival di Gubbio sono a Maggio. La festa delle candele, Corsa dei Ceri, è il 15 Maggio. La festa inizia con una processione per le strade su per la collina fino all’Abbazia di Sant’Ubaldo, appena fuori città. Poi c’è una gara con tre squadre che trasportano alti pilastri a forma di candela del peso di 200 kg ciascuno, sormontati dalle statue di Sant’Ubaldo, San Giorgio o Sant’Antonio. Il palio della balestra, è l’ultima domenica di Maggio. Questa tradizionale competizione con la balestra tra gli arcieri di Gubbio e la vicina Sansepolcro si svolge almeno dal XV secolo.

Dove fare Shopping a Gubbio

Gubbio è nota da tempo per le sue ceramiche e ci sono ancora numerosi negozi di ceramiche che vendono ceramiche dipinte a mano. Ci sono molti buoni negozi in Via dei Consoli. Altri prodotti artigianali includono lavori in ferro battuto e pizzi. Il giorno di mercato è il martedì.

Cosa vedere a Gubbio

    • Il teatro romano, sotto la città, risale al I secolo d.C. Durante l’estate nell’arena si tengono spettacoli all’aperto. Dall’anfiteatro, ci sono buone vedute di Gubbio. Questo è un buon posto per iniziare la tua visita.
    • La Chiesa di San Francesco, nella città bassa, è il primo monumento a cui arriverai dall’anfiteatro. Si trova sulla grande e verde Piazza Quaranta Martiri, dove arrivano gli autobus. È una chiesa gotica con un imponente rosone. All’interno si trova un affresco del 1400, Vita della Vergine, e affreschi del 1200 nell’abside principale. Nel chiostro ci sono frammenti di mosaici romani.
    • Piazza Grande, o Piazza della Signoria, è la piazza principale di Gubbio. Dalla piazza ci sono viste spettacolari sulla campagna. Si trova all’inizio di Via Piccardi, la strada che sale da Piazza Quaranta Martiri.
    • Palazzo dei Consoli è un enorme edificio gotico del XIV secolo in pietra calcarea. All’interno si trovano una galleria d’arte, un museo archeologico e un museo civico. Qui troverete le pregiate tavolette eugubine, sette targhe in bronzo di oltre 2000 anni fa, scritte nell’antica lingua umbra. Il palazzo, su piazza della Signoria, domina il paese
    • Il Duomo, ancora più in alto, è una chiesa duecentesca con una semplice facciata quattrocentesca. Il suo altare maggiore è un sarcofago romano. Ci sono notevoli vetrate colorate, stalli del coro e un trono scolpito.
    • Palazzo Ducale, costruito per il Duca di Urbino nel 1476, è di fronte al Duomo. Ha un bel cortile rinascimentale e il palazzo è aperto ai visitatori.
    • Le Porte del Morto, le porte dei morti, sono ancora visibili in alcune case più antiche della città. Le case avevano spesso due porte, quella inferiore utilizzata per tenere lontani gli spiriti.
    • Il Bargello è stato il primo edificio pubblico, costruito nel 1302. La Fontana dei Matti, del XVI secolo, un tempo era la principale fonte d’acqua del paese. La zona qui vicino è un pittoresco quartiere medievale con edifici e case romaniche e un museo delle torture.
    • Il Parco Ranghiasci – Brancaleoni si estende sotto il Palazzo Ducale. Nasce come giardino all’inglese nel 1841. Nel parco si trovano un ponte coperto, padiglioni neoclassici, alberi e un bar.
    • Porta Romana, all’estremità orientale della città, è un museo con una collezione relativa a porte medievali, comprese vecchie chiavi e ponti levatoi, e alcune ceramiche. Vicino alla porta ci sono due chiese del XIII secolo.
    • L’Abbazia di Sant’Ubaldo, appena sopra il paese sul monte, è raggiungibile in funicolare dalla Porta Romana (raggiungibile anche in auto). Ci sono un bar e un ristorante vicino alla chiesa.
    • La Rocca, sopra l’abbazia, è un buon posto dove andare per panorami spettacolari.

Potresti essere interessato a: Umbria: cosa vedere nella regione verde d’Italia


    Giovanni di Ippo e Dixon

    Leave a reply