Basilica di San Pietro: Tutte le informazioni per la visita

La basilica di San Pietro può essere considerata il punto centrale della fede cattolica. Questa chiesa è la seconda chiesa più grande del mondo ed è un must di una visita a Roma. L’intero progetto venne progettato per lasciare a bocca aperta a chi lo vedesse, tutt’oggi riesce ancora in quest’intento.

Questa chiesa ogni anno chiama a se milioni di visitatori e pellegrini. Al suo interno potrai trovare molte tombe di ex papi come Giovanni Paolo II e San Pietro, primo papa e fondatore della Chiesa cattolica.

Se vuoi sapere come visitarla, cosa vedere, quando andare, continua a leggere l’articolo e facci sapere cosa ne pensi!

Basilica di San Pietro: tutte le informazioni

Storia della Basilica di San Pietro

L’attuale chiesa di San Pietro nasce sopra quella che fu la Vecchia Basilica di San Pietro, costruita nel 300, sotto volere del primo imperatore cristiano di Roma, l’imperatore Costantino. Questa chiesa è stata in attività fino alla fine del 1400 quando nel 1503 il papa Giulio II ordino di distruggerla per far costruire la più grande chiesa di tutta la cristianità.

La progettazione passo da Bramante che voleva una cupola ispirata a quella del Pantheon e una pianta a croce greca (la croce con le braccia tutte della stessa lunghezza). Nel 1513 il papa Giulio II morì e la progettazione passo a Raffaello che passo dalla croce greca a quella latina (con il braccio inferiore più lungo degli altri tre), quindi estese la navata e aggiunse delle cappelle su i lati. Purtroppo sette anni dopo, nel 1520 Raffaello morì e i lavori di progettazione rimasero fermi fino al 1547 quando papa Paolo III nomino Michelangelo nuovo progettista. Michelangelo tornò sui passi di Bramante con la pianta a croce greca, a sorreggere una delle cupole più grandi del mondo. Nel 1564 morì anche Michelangelo e il progetto fu portato avanti da altri fino alla sua conclusione nel 1626.

San Pietro è la chiesa più importante di Roma? 

Se chiedi quale sia la chiesa più importante di Roma, la maggior parte ti diranno San Pietro, a meno che tu non lo chieda ad un romano. Infatti per i romani la chiesa più importante rimane San Giovanni in Laterano. Nonostante questo, per svariati motivi, grandezza, autorevolezza, bellezza San Pietro rimane la chiesa numero uno di Roma e di Città del Vaticano. Ci sono anche altre due chiese papali a Roma oltre a San Pietro e San Giovanni in Laterano e sono la Basilica si Santa Maria Maggiore e la chiesa di San Paolo fuori le mura.


Potresti essere interessato a: Locali gay Roma: i migliori locali gay della città


Cosa vedere nella Basilica di San Pietro a Roma

Chiariamo che per vedere in maniera approfondita questa chiesa servirebbero delle settimane! Ma dubito che molti abbiano tutto questo tempo da dedicarlo ad una sola chiesa, è molto più probabile che tu abbia un paio di ore a disposizione, quindi di seguito troverai le cose essenziali da vedere a San Pietro:

  • La navata: entrando nella basilica rimarrai subito colpito dall’immensità di questa chiesa e dalla sua navata, che sembra non finire mai. La navata è lunga 182 metri e larga quasi 30 metri, tutta finemente decorata da marmi, e opere.
  • La pietà: Questa opera straordinaria di Michelangelo, realizzata a 24 anni la trovi appena entri, nella prima cappella a destra. Questa scultura marmorea di Maria che sorregge il corpo di Cristo morto ti ipnotizzerà!
  • Il baldacchino: Al centro della chiesa, si trova questo baldacchino, opera di Gian Lorenzo Bernini, è stato realizzato in bronzo (che era stato prelevato dal Pantheon). Questo baldacchino serve a coprire l’altare maggiore della chiesa, dove solo il papa può celebrarvi la messa. Il baldacchino e l’altare maggiore sono costruiti sopra, in maniera leggermente sopraelevata, la tomba di San Pietro e rappresenta il cuore spirituale della basilica.
  • Statua di San Pietro: All’incrocio destro tra navata e transetto si trova una statua in bronzo di San Pietro, risalente al 1200. Se guardi il suo piede lo vedrai lucido e scintillante, i fedeli infatti lo accarezzano sperando in una grazia.
  • Monumento ad Alessandro VII: Ci sono tante tombe papali magnifiche a San Pietro, però la tomba di Bernini per Papa Alessandro VII ha qualcosa di inquietante. La scultura rappresenta un papa mentre prega mentre da sotto una coperta appare la morte scheletrica con in mano una clessidra per ricordare al papa che il tempo è finito.
  • Museo della Sagrestia e del Tesoro: Per vedere alcuni dei beni del Vaticano, come abbigliamento papale, gioielli e molto altro ancora puoi visitare questo museo, costa 5 euro per gli adulti e 3 euro per i bambini sotto i 12 anni.
  • Grotte Vaticane: Appena uscite dalla basilica, segui le indicazioni per le grotte vaticane e la cupola. Queste grotte contengono tombe di papi, come quella di papa Giovanni Paolo II. Vedrai un elaborato altare dorato che è considerato la tomba di San Pietro, proprio sopra questo si trovano l’altare maggiore e il baldacchino.
  • Salita alla cupola: Se non ti senti stanco e hai voglia di salire 515 gradini allora è un esperienza assolutamente da fare! Da sopra la cupola a circa 350 metri si gode di una vista meravigliosa. C’è la possibilità anche di salire una parte in ascensore e poi 320 gradini, a te la scelta. Non è adatto a claustrofobici o asmatici! Il costo per salire sulla cupola di San pietro è di 10 euro se usi l’ascensore, di 8 euro se sali a piedi (a Filippo venne la tendinite a forza di salire gradini… ma lo rifarebbe!

Quando visitare San Pietro, Roma: Orario

La basilica di San Pietro e le grotte sono aperti dalle 7.00 del mattino fino alle 18.30 in inverno, alle 19.00 in estate. Ti consigliamo di andare molto presto la mattina, perchè ci sono sempre turisti e per accedervi dovrai passare i controlli al metal detector.

La Sagrestia e il museo del Tesoro sono aperti da Aprile a Settembre dalle 9.00 al 18.15 e dal Ottobre a Marzo dalle 9.00 alle 17.15.

La cupola di San Pietro è aperta da Aprile a Settembre dalle 7.30 alle 18.00 e da Ottobre a Marzo dalle 7.30 alle 17.00.


Potresti essere interessato a : Le cattedrali italiane più belle d’Italia


Quanto costa San Pietro, Roma?

Il costo d’ingresso alla Basilica e alle Grotte è: gratuito.

Il costo di accesso alla sagrestia e il museo del tesoro è di: 5€ adulti, 3€ bambini fino a 12 anni.

Il costo di accesso alla cupola è di 8€ a piedi, 10 € con ascensore (+320 gradini a piedi)

Come arrivare a San Pietro

Potrai arrivare alla Chiesa di San Pietro in tutti i modi tradizionali, a piedi, in taxi, in autobus, tram o in metro.

La soluzione che noi ti consigliamo è sicuramente la metro, nonché la soluzione più economica e veloce. Prendi la metropolitana “Linea A” e scendi alla fermata “Ottaviano (San Pietro)” poi camminate per 750 metri direzione San Pietro.

Se volete usare l’autobus potete prendere la linea 23 o 982 e scendere a “Risorgimento/Porta Angelica” in Piazza del Risorgimento e poi camminare per 450 metri. Potete prendere anche le linee 34/46/64/98/190F/881/916/916F/982 e scendere a “Cavalleggeri/San Pietro” e camminare per 350 metri.

Se volete prendere il tram prendete il 19 e scendete a Risorgimento.

Come vestirsi per visitare San Pietro: Abbigliamento

San Pietro è si un monumento, ma è sempre un luogo sacro, per accedervi evitate di indossare pantaloncini troppo corti, gonne corte, canotte e indumenti sbracciati. Portatevi dietro una maglia o uno scialle per potervi coprire. I visitatori che non saranno vestiti con abbigliamento adeguato non verranno fatti accedere alla chiesa. Le regole sono le stesse per tutti.

Cosa vedere vicino alla Basilica di San Pietro

I visitatori visitano spesso la Basilica di San Pietro e i  Musei Vaticani, tra cui la Cappella Sistina, tutto nello stesso giorno. A 10 minuti a piedi, percorrendo Via della conciliazione davanti San Pietro si arriva a Castel Sant’Angelo, in varie epoche della storia un mausoleo, una fortezza, una prigione e ora un museo, è anche vicino alla Città del Vaticano.


Tour consigliati


Letture consigliate

Guida ai giardini vaticani. Storia, arte, natura

Roma e Città del Vaticano. Archeologia, palazzi, chiese, rioni, piazze, mercati. Con guida alle informazioni pratiche

Guida generale alla città del Vaticano

Dove si eleggono i papi. Guida ai Musei Vaticani, Cappella Sistina, Stanze di Raffaello e Museo Pio-Cristiano

I dipinti dei Musei Vaticani-The paintings of the Vatican Museums

Viaggio nella cappella Sistina. Ediz. illustrata

Musei vaticani. 100 opere da non perdere

 

Giovanni di Ippo e Dixon

Leave a reply