Assisi-città-della-pace-tutte-le-informazioni-indispensabili

Assisi, città della pace: tutte le informazioni indispensabili

Andiamo alla scoperta della città del Patrono d’Italia, San Francesco, tra strette stradine, ottimo cibo e un’accoglienza fantastica.

Se ha in programma un viaggio ad Assisi, o lo vuoi programmare, continua a leggere.

Stazione Ferrovia di Assisi

La stazione dei treni per Assisi non è in realtà ad Assisi, è a più di due km di distanza. Si può prendere un bus navetta dalla stazione ad Assisi, ma per chi cammina, si può raggiungere Assisi facilmente e il raccolto estivo di girasoli insieme alla città collinare di Assisi sullo sfondo lo rende un meraviglioso camminare, soprattutto la mattina prima che il sole estivo inizi a battere.


Potresti essere interessato a: Spa in Umbria gay friendly: Le torri di Porsenna


Uscendo dalla stazione dei treni, girerai a sinistra e camminerai in direzione nord-ovest verso la strada principale, Via Patrono d’Italia. Girare a destra su questa strada vi porterà ad Assisi, che potrete facilmente vedere sorgere dalla pianura. Ma non svoltare a destra, svoltare a sinistra ed entrare nel paese di Santa Maria degli Angeli e cercare la Basilica. Non c’è molto da vedere all’esterno, ma dentro c’è una sorpresa.

Basilica di Santa Maria degli Angeli

La Basilica contiene la minuscola cappella della Porziuncola, una chiesa che si dice che Francesco abbia restaurato dalle sue stesse mani. Certo, con la fama arriva l’attenzione, e l’esterno della minuscola cappella è stata decorata con una facciata piuttosto appariscente: rivestita di marmo e decorata con affreschi del XIV e XV secolo di Andrea d’Assisi.

Fatto? Ok, ora sei pronto per andare ad Assisi.

Noterai l’ Hotel Trattoria da Elide in Via Patrona d’Italia 48 sulla passeggiata di ritorno. Se è ora di pranzo, questo è un bel posto dove fermarsi per un po’ di cibo tradizionale umbro.

Ti consigliamo di fermarti e vedere i principali siti di Assisi prima di dirigerti fuori città verso l’Eremo delle Carceri, o le “Celle dell’Eremo” di San Francesco o forse “Eremo della prigione”. Di seguito sono riportate alcune note.

 

La Basilica di San Francesco

La Basilica di San Francesco è ciò che la maggior parte delle persone viene a vedere. Per lo più restaurate dopo il terremoto del settembre 1997, sono in realtà due Basiliche costruite una sopra l’altra, una superiore e una inferiore. Entrambe le chiese furono consacrate da papa Innocenzo IV nel 1253.


Potresti essere interessato a: Umbria: cosa vedere nella regione verde d’Italia


Chiesa di Santa Maria Maggiore

La chiesa di Santa Maria Maggiore era la cattedrale di Assisi prima del 1036 quando subentrò la chiesa di San Rufino, ma quello che vediamo oggi risale al XII secolo.

La navata, l’abside semicircolare e la sacrestia conservano ancora resti di affreschi del XIV e XV secolo. Un sarcofago medievale si trova a destra dell’ingresso. Da un passaggio che parte dalla cripta si accede alla Casa di Properzio. La casa presenta pitture murali in stile pompeiano.

Ogni primo sabato del mese è prevista la visita guidata alla casa romana di Properzio alle ore 9.30 e alle ore 11.00. Prenotazione obbligatoria. Info, chiama: 075.5759624 (lunedì – venerdì 8.00 – 14.00)


Potresti essere interessato a: Orvieto, Umbria: guida turistica completa


Rocca Maggiore 

Si trova all’estremità di Via della Rocca, Via del Colle e Vicolo San Lorenzo a gradini fuori Via Porta Perlici nel punto alto centro-settentrionale di Assisi. Visita il castello, i cui primi resti risalgono al 1174, quando era un castello feudale tedesco. I panorami da qui sono stupendi.

L’Eremo delle Carceri

Dalla Rocca Maggiore camminate verso la Rocca Minore (un’unica torre) e trovate la Porta Cappuccini, dove ci saranno cartelli indicanti l’Eramo, a 4 km, e una salita di circa 250 metri.

Supererai alcune stazioni di vendita (sì, puoi prendere un caffè o una bottiglia d’acqua qui), quindi raggiungerai un complesso di edifici costruiti intorno alla grotta di San Francesco. Gran parte di questo complesso principale era qui seicento anni prima della nascita di Francesco. Nessuna visita è completa senza la (forse) sbirciatina da capogiro nella minuscola grotta in cui Francesco era noto per ritirarsi di tanto in tanto – e quando esci, cerca il vecchio albero appoggiato con cura, noto per essere l’albero che ospita gli uccelli San Francesco di cui ha predicato, ma c’è, ovviamente, qualche controversia.

San Damiano

San Damiano si trova a circa 1,6 km dalla Porta Nuova di Assisi. Uno dei ritirii preferiti di Francesco e dei suoi seguaci – Santa Chiara ha fondato qui l’ordine delle Clarisse. L’ingresso è gratuito.

Dove dormire ad Assisi

La Casetta De Sotto: Situata ad Assisi, a circa 300 metri dalla Basilica di San Francesco, a meno di 600 metri da Via San Francesco e a 800 metri dalla Basilica di Santa Chiara

Casa Maria: Situata ad Assisi, a 900 metri da Via San Francesco e a 1,4 km dalla Basilica di San Francesco

B&B Cantico Delle Creature: Situato a 2 km dal centro di Assisi e a 4 minuti a piedi dal Monastero di San Damiano

Apartment Assisi Cattedrale: Situato ad Assisi, a soli 100 metri dalla Cattedrale di San Ruffino e a 900 metri dalla Basilica di San Francesco

La Zuppa Inglese: Situato nel centro di Assisi, il La Zuppa Inglese offre eleganti monolocali e stanze con pareti in pietra o soffitti con travi in ​​legno a vista

La Viola Bed and breakfast: Situato ad Assisi, a breve distanza da Via San Francesco, dalla Basilica di San Francesco e dalla Basilica di Santa Chiara


Potresti essere interessato a:


Note finali di Assisi:

La Basilica di San Francesco è l’unica terra sovrana di proprietà del Vaticano al di fuori della Città del Vaticano di Roma.

Altre immagini di Assisi


 

Giovanni di Ippo e Dixon

Leave a reply